menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le donne di 'Ekoste'

Le donne di 'Ekoste'

Laura, Monica e Anna: con gli agrumi e le materie prime della Capitanata danno vita a un brand di agrocosmesi

Nasce il brand 'Ekosté'. A firmare il nuovo progetto imprenditoriale è un team tutto al femminile, composto dalle sorelle Laura e Monica Dimauro con Anna Gualano. Sono tra le vincitrici del Bando PIN-Pugliesi Innovativi

La bellezza e la bontà della Puglia unite ai benefici dei suoi prodotti agricoli. Nasce da quest’affascinante miscela 'Ekostè', il brand di cosmetici creati con prodotti agricoli 100% naturali e made in Puglia. O meglio Made in Foggia.

A firmare il nuovo progetto imprenditoriale è un team tutto al femminile: le sorelle Laura e Monica Dimauro con Anna Gualano. Vincitrici del Bando Pin-Pugliesi Innovativi, le tre giovani donne di Capitanata sono ispirate dalla passione per il benessere naturale e la condivisione dei principi della filosofia dei cosmetici green.

E con un sogno da realizzare: produrre cosmetici con le materie prime della Puglia.

LE QUALITÀ DEI COSMETICI - “I prodotti agricoli pugliesi, agrumi, uva, olio, grano, sono qualitativamente ottimi e altamente nutritivi  - spiegano - La nostra convinzione è che possano esserlo anche se utilizzati per le creme e per nutrire la nostra pelle”.  Detto, fatto. La prima linea alla quale si sono dedicate è formulata con gli agrumi di Puglia, in particolare quelli biologici del Gargano, in cui spicca la cultivar arancia Duretta e la cultivar limone Femminello, la più antica d’Italia. Questi agrumi Igp sono caratterizzati da una stagionalità annuale, hanno profumazioni intense e sono molto succosi.

LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE - “Curiamo con attenzione la selezione dei produttori delle materie prime dei nostri cosmetici - evidenziano - per garantire la qualità e la sicurezza nei nostri cosmetici (devono essere prodotti agricoli certificati bio) e la trasparenza della filiera dei prodotti agricoli che utilizziamo nelle nostre creme e nel processo di produzione”. Il tutto per giungere al risultato di un agrocosmetico bio e vegano e nel rispetto della sostenibilità ambientale, con una filiera controllata pugliese, senza parabeni e siliconi né  test sugli animali.

LA COLLABORAZIONE CON GLI ENTI - Prodotti sani e sicuri, offrendo trasparenza e qualità, valorizzando il territorio e l’agricoltura da un nuovo punto di vista anche grazie alla partnership con Confagricoltura e Parco del Gargano, “E' con grande piacere che il Parco del Gargano ha deciso di patrocinare il progetto di Laura, Anna e Monica, orientato all'agrocosmesi. Un progetto – sottolinea Pasquale Pazienza, presidente del Parco del Gargano - basato su una giusta sintesi tra innovazione e utilizzo di produzioni locali. E' ammirevole osservare come tre giovani ragazze del nostro territorio abbiano avviato un'attività produttiva finalizzata alla realizzazione di linee di prodotti cosmetici di elevata qualità derivanti delle nostre eccellenti produzioni agricole (e finanche dagli scarti della loro lavorazione) per giungere alla realizzazione di prodotti cosmetici di elevata qualità. È una delle strade più significative per valorizzare l'economia del territorio garganico e creare occupazione in un modello di sviluppo locale che dovrebbe essere tipico delle aree parco”.

LA ‘VISIONE’. Entusiasta e piacevolmente coinvolto dalla nuova proposta anche il Presidente di Confagricoltura, Filippo Schiavone: “Non possiamo che accogliere con piacere un’idea progettuale che punta al rilancio del territorio attraverso il settore che noi rappresentiamo. Siamo una terra dedita da sempre all’agricoltura ma Ekostè ha qualcosa di innovativo e originale anche nella ‘visione’: la realizzazione di agrocosmetici con la garanzia di prodotti di qualità rappresenta un nuovo stimolo a fondere e miscelare tradizione e innovazione. L’imprenditorialità giovanile e, in particolare, declinata al femminile, può essere il motore pulsante di questa rivoluzione“.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento