rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Economia

Torna l'Energy manager: 25mila euro dal Comune di Foggia per l'esperto dell'efficientamento energetico

La nomina di un responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia è obbligatoria per legge. L’ente ha avviato la procedura per affidare l’incarico per un anno

Al Comune di Foggia torna l’Energy manager, il consulente esterno esperto in efficientamento energetico. È una figura di cui Palazzo di Città aveva fatto a meno dalla scomparsa dell’ingegnere Antonio Bruno, deceduto a dicembre del 2018.

La legge n. 10 del 9 gennaio 1991 impone la nomina di un responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia quando il consumo di energia dell’ente, come nel caso di un comune grande come il capoluogo dauno, supera le mille tonnellate equivalenti di petrolio. La mancata designazione comporta l’irrogazione di una sanzione amministrativa.

La procedura per affidare l’incarico annuale a partire da aprile è già stata avviata ed è stata impegnata la somma complessiva di 25mila euro, imputata al capitolo della manutenzione della pubblica illuminazione. Il tecnico con esperienza nel settore energetico sarà scelto tramite Mepa, il mercato elettronico della pubblica amministrazione.

L’esperto nell’utilizzo razionale delle risorse energetiche, tra le altre cose, contribuisce ad elaborare la politica energetica territoriale dell’ente. E l’amministrazione comunale intende adottare politiche di efficienza energetica che “consentano un impiego più razionale dell’energia, al fine di ottenere vantaggi sia in termini economici che ambientali”, e programmare una “politica di riduzione dei costi attraverso l’efficientamento dei propri impianti”, come indicato in una determina del 23 marzo a firma del dirigente dell’Area Tecnica e dell’Ufficio Lavori Pubblici, l'ingegnere Francesco Paolo Affatato.

L'incarico può essere svolto sia da un dipendente comunale sia da un consulente esterno che abbia “le conoscenze, l'esperienza e le capacità necessarie per gestire l'uso delle energie in modo efficiente”, ma nel personale interno non c’è nessuno che abbia esperienza e conoscenze specifiche e, dunque, una figura professionale in grado di svolgere questa attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'Energy manager: 25mila euro dal Comune di Foggia per l'esperto dell'efficientamento energetico

FoggiaToday è in caricamento