Ecotassa, "gravi ritardi nella raccolta differenziata". Foggia si becca l’aliquota più alta

Percentuale del 7,81% condanna il comune di Foggia al pagamento dell’aliquota massima. Il capo-gruppo del PD: “A causa del ritardo con cui è partita la raccolta differenziata dei rifiuti”

Mezzi della raccolta rifiuti (Foto di D'Agostino R.)

Il 24 dicembre 2015 la Regione Puglia ha validato le percentuali di raccolta differenziata dei comuni e determinato sottoforma di aliquote, l’ammontare del tributo speciale dovuto per il conferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani, la cosiddetta ecotassa. L’atto, pubblicato nel bollettino ufficiale regionale n. 2 del 14 gennaio 2016, non sorride al capoluogo dauno. I dati trasmessi il 30 settembre dal Comune di Foggia alla Sezione Ciclo dei Rifiuti e Bonifica Servizio Gestione Rifiuti della Regione Puglia, di una percentuale del 7,81%, hanno determinato una ecotassa di 25,82 euro a tonnellata.

Esattamente come Manfredonia, Mattinata, Vieste, Rignano Garganico, Peschici, Rodi Garganico, Casalnuovo Monterotaro, Castelnuovo della Daunia, Motta Monte Corvino, Volturara Appula, Alberona e Orsara di Puglia, che non hanno provveduto alla trasmissione della documentazione richiesta. E come i comuni di Zapponeta, Isole Tremiti, Vico del Gargano, Carlantino, Pietramontecorvino, Celle di San Vito e Faeto, in quanto le documentazioni trasmesse non risultano conformi.

In termini di raccolta differenziata, peggio di Foggia hanno fatto soltanto Stornara e Carpino. Ecotassa al massimo anche per Cerignola, Orta Nova, Stornarella, Carapelle, Lesina, San Paolo di Civitate, Torremaggiore, San Marco in Lamis, Celenza Valfortore, Volturino, Biccari, Castelluccio Valmaggiore, Lucera, Castelluccio dei Sauri, Deliceto e Sant’Agata di Puglia.

Per Ischitella e Bovino l’aliquota di tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi urbani, dovuto per l’anno 2016 è di 19,77 euro. Di 11,62 per i comuni di Cagnano Varano, San Giovanni Rotondo, San Nicandro Garganico e San Marco la Catola. Di 6,97 per Accadia, Monte Sant’Angelo, Ordona, Apricena, Chieuti, Poggio Imperiale, San Severo, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Candela, Monteleone di Puglia, Panni e Rocchetta Sant’Antonio. Infine per Serracapriola, Casalvecchio di Puglia, Roseto Valfortore e Troia, l’aliquota è di 5,17 euro

Il responso è stato commentato da Alfonso De Pellegrino: “I foggiani pagheranno l’aliquota massima di ecotassa a causa del ritardo con cui è partita la raccolta differenziata dei rifiuti”. Il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio denuncia “l’ennesima inefficienza di un’Amministrazione comunale buona solo ad organizzare festine e teatrini di piazza”.

Foggia ha raggiunto la percentuale del 7,81 “piazzandosi al disonorevole terzultimo posto tra i comuni foggiani che hanno comunicato i dati” – ampiamente inferiore al minimo del 40% necessario per ottenere sgravi fiscali a vantaggio dei cittadini. “Ciò significa che i foggiani pagheranno 25,82 euro per ciascuna tonnellata di rifiuti smaltita in discarica” aggiunge l’esponente del Partito Democratico.

Per il capogruppo dei democratici a Palazzo di Città “è il costo sopportato dai nostri concittadini per i gravissimi ritardi verificatisi nell’avvio della raccolta differenziata lo scorso anno. Ritardi puntualmente denunciati dal Partito Democratico e irresponsabilmente sottovalutati dall’amministrazione Landella. E’ l’ultimo, tangibile e assai oneroso, esempio di malgoverno del centrodestra, che si ostina a non sottoscrivere il contratto di servizio con Amiu impedendo alla società di programmare e organizzare al meglio il servizio, raccolta differenziata compresa, con il serio rischio di provocare un’emergenza rifiuti”.

Alfonso De Pellegrino conclude: “In questi giorni abbiamo letto di consiglieri comunali foggiani che sostengono la maggioranza particolarmente preoccupati per gli effetti delle ricerche petrolifere. A costoro suggerisco di occuparsi anche dell’ecosistema urbano, dalla pulizia delle strade alla qualità dell’aria, e della insostenibilità finanziaria delle tasse pagate dai cittadini per colpa dell’amministrazione comunale”.

Potrebbe interessarti

  • A spasso nel Gargano e quella torre che si affaccia sul mare cristallino tra i laghi di Lesina e Varano

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gargano da amare: dai faraglioni di Mattinata al castello di Manfredonia, dalla Basilica di Siponto alla grotta di San Michele

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento