rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Economia Bovino

Ecosistema Rischio 2011: a Biccari pericolo di frane e alluvioni

Quest'anno nessun comune ha raggiunto la classe di merito, qualificato con "ottimo" nella classifica predisposta da Legambiente sulla mitigazione del rischio idrogeologico

Sono oltre 5 milioni le persone esposte al pericolo. Sono pochi, troppo pochi, i comuni che organizzano attività informative e esercitazioni. Secondo il rapporto Ecosistema Rischio 2011 presentato da Legambiente e Dipartimento della Protezione Civile, ci sono abitazioni in aree a rischio nell’85% dei comuni intervistati, nel 56% fabbricati industriali

Quest’anno nessun comune ha raggiunto la classe di merito, qualificato con “ottimo” nella classifica predisposta da Legambiente sulla mitigazione del rischio idrogeologico.

Dossier Ecosistema Rischio 2011

I più virtuosi sono Peveragno (CN), Endine Gaiano (BG), e Senigallia (AN) con il punteggio di 8,5: questi comuni hanno dichiarato di aver realizzato interventi di delocalizzazione, di aver svolto  un’ordinaria attività di manutenzione delle sponde e delle opere di difesa idraulica, di aver effettuato interventi di messa in sicurezza, di avere piani d’emergenza dedicati al rischio idrogeologico aggiornati, di averli fatti conoscere ai cittadini e verificati attraverso esercitazioni.

Tra le “maglie nere”, invece, oltre ai comuni di Bagnoli Irpino, Moschiano, Quindici, Castelmassa, Garessio, Sannicandro di Bari, Monterosso Calabro - che hanno ottenuto un pesante 0,5 in pagella – c’è anche Biccari. Fanalino di coda è Lagnasco, con un punteggio pari a  zero.

In questi comuni è presente una pesante urbanizzazione delle zone esposte a pericolo di frane e alluvioni e non sono state avviate sufficienti attività mirate alla mitigazione del rischio, né dal punto di vista della manutenzione del territorio, né nell’organizzazione di un efficiente sistema comunale di protezione civile.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecosistema Rischio 2011: a Biccari pericolo di frane e alluvioni

FoggiaToday è in caricamento