rotate-mobile
Economia

Droni sui cantieri dell'alta velocità Napoli-Bari

È l’innovativo progetto delle società del Gruppo FS Italferr e FSTechnology. Un’analisi pilota che, iniziata nel 2019, pone le basi per uno degli studi più innovativi targati FS nell’ambito dell’intelligenza artificiale e della realtà aumentata

Droni sui cantieri della nuova linea ferroviaria Av/Ac Napoli-Bari per monitorarne l’attività e ispezionare lo stato di avanzamento dei lavori. È l’innovativo progetto delle società del gruppo Fs Italferr e Fs Technology. Un’analisi pilota che, iniziata nel 2019, pone le basi per uno degli studi più innovativi targati Fs nell’ambito dell’intelligenza artificiale, della realtà aumentata e della tecnologia dei droni.

All’esperienza pluriennale e internazionale del gruppo Fs nel campo dell’innovazione e dell’ingegneria ferroviaria, si è aggiunta un’importante collaborazione con Microsoft e il partner Seikey. Le tecnologie messe a disposizione dalle società hanno permesso di registrare, elaborare e analizzare i dati sullo stato dei lavori emersi dal monitoraggio dei droni utilizzati in molti cantieri del Paese, realizzando modelli 3D messi a disposizione degli ingegneri per la gestione delle attività di costruzione e il controllo della qualità dell’opera costruita.

La partnership segna un grande passo nella supervisione digitale dei processi di costruzione delle ferrovie italiane consentendo l’ottimizzazione di costi e tempi e garantendo una tempestiva attività di intervento in caso di anomalie o criticità nei cantieri monitorati, come, ad esempio, discariche abusive, sversamenti o rifiuti chimici che impattano gravemente sul territorio.

“Stiamo digitalizzando i processi relativi ai cantieri e grazie alla collaborazione con Microsoft possiamo far leva su un approccio completamente nuovo. Attualmente operiamo su 200 cantieri in Italia, ma saranno 400 tra circa 3 anni, il che comporta un grande impegno per garantire sicurezza e puntualità nella delivery. Fino a pochi anni fa l’innovazione era un elemento che dovevamo acquisire dall’esterno, oggi co-innoviamo insieme ai migliori partner presenti sul mercato”, ha spiegato Federica Santini, Direttore Strategie, Innovazione e Sistemi di Italferr.

“Facendo leva sulla tecnologia di Microsoft e Seikey e grazie alle nostre diffuse competenze su Bim (Building Information Modeling), cartografia digitale e Gis (Geographic Information Systems), saremo in grado di identificare immediatamente le problematiche in fase di realizzazione delle opere, dedicando  i nostri sforzi alle attività più strategiche, come l’implementazione di regole e algoritmi  per ridurre l’impatto ambientale, gli sprechi e i pericoli lungo la rete” ha commentato Danilo Gismondi, Ceo di FSTechnology.

L’innovazione tecnologica e digitale è fondamentale per la progettazione, gestione e manutenzione delle infrastrutture, lo ha ricordato anche l’AD di FS Luigi Ferraris in una recente intervista su Previndai Media Player parlando del nuovo piano d’impresa del Gruppo. La digitalizzazione dei processi industriali diventa dunque fondamentale per lo sviluppo di infrastrutture ferroviarie e stradali sostenibili, sia dal punto di vista ambientale che economico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droni sui cantieri dell'alta velocità Napoli-Bari

FoggiaToday è in caricamento