Centri commerciali chiusi nel weekend. C'è chi esulta: "Giusto provvedimento a tutela di lavoratori e cittadini"

Il sindacato saluta con soddisfazione il provvedimento contenuto nell'ultimo Dpcm firmato stanotte. "Dall’inizio della pandemia i lavoratori del commercio sono stati tra i più esposti al contagio"

“La chiusura nei giorni festivi è un giusto provvedimento a tutela della salute di lavoratori e cittadini, oltre che essere una nostra rivendicazione storica per assicurare anche agli operatori il giusto riposo e la possibilità di fruire del proprio tempo libero". Barbara Neglia, segretaria generale della Filcams Cgil Puglia che rappresenta i lavori del commercio, turismo e servizi, commenta così la disposizione contenuta nel Dpcm firmato stanotte che stabilisce la chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi.

"La chiusura delle altre attività per prevenire il contagio - aggiunge Neglia - aveva concentrato il pubblico in questo tipo di esercizi, generando rischiosi assembramenti come le immagini dei clienti in coda negli ultimi fine settimana hanno certificato". Un risultato, rivendica la Cgil "ottenuto anche grazie alla mobilitazione dei lavoratori". Solo domenica 1 novembre la Filcams aveva indetto lo sciopero nel punto vendita Ikea di Bari, e proprio alla multinazionale svedese il sindacato contestava la decisione di aumentare la capienza di clienti.

“Dall’inizio della pandemia i lavoratori del commercio sono stati tra i più esposti al contagio svolgendo un ruolo essenziale nell’assicurare a tutti noi i beni di consumo e di prima necessità – afferma il segretario generale della Cgil Pino Gesmundo - che ancora oggi ci sia chi considera sacrificabile la loro sicurezza per assicurarsi qualche profitto in più è inaccettabile. Sarebbe un errore, tuttavia, pensare che la mobilitazione di domenica fosse di interesse esclusivo dei lavoratori: evitare assembramenti è anche nell’interesse di tutti i cittadini per prevenire l’aggravarsi del contagio. I lavoratori e il sindacato hanno dimostrato per l’ennesima volta di essere la parte responsabile del Paese che anche nell’emergenza guarda all’interesse generale della collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento