Don Uva, Usppi appoggia Universo Salute e attacca i sindacati: “Chi è per il fallimento esca allo scoperto”

Per il segretario Di Fonso quella di Universo Salute è l'unica “può garantire la salvezza dei 1500 posti di lavoro”. Affondo contro i sindacati: “Il futuro è dei lavoratori non dei mercenari”

“A pochi giorni dalla conclusione delle vendita dei complessi aziendali del Don Uva di Foggia, Potenza e Bisceglie, continuano le tensioni all’interno dei tre ospedali fra sigle sindacali, per chi vorrebbe un futuro certo delle opere del fondatore Don Pasquale Uva, e chi invece continua a raccontare frottole bugie, falsità ed invenzioni ai lavoratori, comunicando che la mancata vendita porterà alla continuità commissariale e che a dir loro non cambierà nulla. Tutto ciò è completamente falso. Il Commissario Straordinario Cozzoli ha più volte smentito e più volte comunicato ai sindacati che qualora non si procedesse per la vendita, non resterà che portare i libri contabili in tribunale per i fallimento”. È quanto dichiara la segreteria provinciale del sindacato Usppi, che rivolge un appello ai lavoratori, rimarcando l’idea che solo il gruppo Universo Salute può garantire la salvezza dei 1500 posti di lavoro.

Il segretario Massimiliano Di Fonso parla di strumentalizzazioni: “Sappiamo e conosciamo bene le resistenze di alcuni sindacalisti che percepiscono il superminimo, e che stanno facendo l’impossibile per strumentalizzare ed usare i lavoratori come scudo sindacale per cercare di mantenere i propri interessi e non certamente quello dei propri iscritti e dei lavoratori tutti”.

Scritte intimidatorie al Don Uva

Di Fonso annuncia battaglia in vista dell’assemblea sindacale in programma domani alle 11 nel Teatro del Don Uva: “Non possono patire i lavoratori che guadagnano poco più di 1200 euro al mese rispetto a coloro i quali ne guadagnano 4mila, non possiamo permettere a costoro di tutelare privilegi e condizioni economiche di disuguaglianza”.

Continua il segretario confederale Usppi: “Chi è per il fallimento esca allo scoperto, perché il futuro è dei lavoratori, e non di ‘sindacalisti mercenari’ che vogliono mantenere vantaggi e benefici a discapito dei lavoratori veri, quelli che buttano il sangue dalla mattina alla sera nei reparti per aiutare i degenti e gli ammalati. Noi invece faremo le barricate contro il fallimento”.

Usppi appoggia Universo Salute: “Le condizioni offerte da Universo Salute quali la salvaguardia di tutte le unità lavorative, il mantenimento dell’attuale contratto di lavoro con il mantenimento dei livelli e delle fasce economiche, la deroga alla L.300/70 art.18, sono proposte che vanno obbligatoriamente accettate, perché nessun altro ha offerto tali garanzie”.

Conclude Di Fonso: “Chi auspica il fallimento si mettesse l’anima in pace, il Don Uva continuerà ad esistere e ad erogare servizi sanitari ai folli di don Pasquale ed ai malati ricoverati, ma soprattutto alla stragrande maggioranza dei lavoratori e delle loro famiglie che voglio continuare a portare il pane a casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento