Don Uva, DI Fonso a Universo Salute: "Dopo anni di sacrifici, ora date parte degli utili ai lavoratori"

La battaglia dell'Usppi di Massimiliano Di Fonso per i lavoratori del Don Uva di Foggia, Bisceglie e Potenza: "Reinvestire tutto sul personale frutto di professionalità e dedizione al prossimo"

Massimiliano Di Fonso, segretario provinciale dell'Usppi, scrive a Universo Salute per chiedere, "dopo un anno e mezzo di sacrifici del personale del Don Uva e dopo essere usciti completamente dal baratro grazie alla acquisizione di Universo Salute", la ripartizione degli utili al personale: "Ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo lavorato affinché il don Uva con l’innesto del gruppo Universo Salute fosse una realtà concreta sulla scena regionale, adesso dopo aver dimostrato la propria  capacità professionale i lavoratori battono cassa chiedendo attraverso il sindacato Usppi un tavolo di concertazione affinché si aprono prospettive di beneficio per il personale tutto che in questo anno e mezzo ha dimostrato professionalità e dedizione alle opere di Don Pasquale Uva ed a Universo Salute"

"L’Usppi - fa sapere Di Fonso - fin da subito ha supportato il gruppo facente capo a Paolo Telesforo affinché acquisisse il Don Uva, ed oggi dopo un anno e mezzo di silenzio, chiede che parte degli utili vengano attraverso alcuni strumenti ripartiti al personale delle tre sedi di Foggia in primis, Bisceglie e Potenza. Devono essere necessariamente ripartiti anche i premi"

Di Fonso aggiunge: "Abbiamo proposte serie, non sterili richieste di clientela sindacale ed infatti chiediamo ad Universo Salute di incontrarsi con tutte le organizzazioni sindacali per discutere tutti insieme di Welfare Aziendale (dare la possibilità al lavoratore che ha contribuito al raggiungimento di importanti obiettivi la possibilità di usufruire di determinati riconoscimenti, dall’asilo nido al viaggio vacanza per rilassarsi dalle fatiche aziendali, alla possibilità di dare l’opportunità di rifarsi in termini di dedizione all’ente). Ricambio generazionale (permettere a tutti i dipendenti di aver contribuito al rilancio dell’ente di poter attraverso la propria scelta cedere ad un parente in possesso di una qualifica professionale  utile all’ente di poter sostituire lo stesso in un percorso professionale all’interno dell’ente). Formazione professionale (permettere a tutti i lavoratori del Don Uva di formarsi ulteriormente e dare la possibilità di essere al passo con l’efficienze sanitarie e con la capacità di acquisire tecniche all’avanguardia nell’assistenza del paziente). Qualita assistenziale (permettere di rendere l’ospedale a “misura di bambino” cioè rendere semplici  i complessi di socialità al fine di rendere l’assistenza obbiettivo primario dell’operatore che porta beneficio a se stesso ed alla comunità aziendale".

"In parole povere - conclude Di Fonso - reinvestire tutto sul personale frutto di professionalità e dedizione al prossimo. Su questo il sindacato Usppi proporrà e provocherà Universo Salute  allo scopo di far si che questi principi siano la sfida dei prossimi anni"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento