Docenti I.T.P. in seconda fascia, arriva la diffida di Fenalca ai dirigenti scolastici: "Stop alle disparità di trattamento"

Fenalca scuola interviene a tutela dei propri iscritti: "Non vengano ulteriormente penalizzati i docenti ai quali è stato revocato il contratto"

Docenti I.T.P. in seconda fascia delle graduatorie di Istituto. Arriva la diffida da parte del sindacato Fenalca, a proposito delle procedure di permanenza in graduatoria e conferimento delle nomine dei Docenti.

"Ci sono giunte numerose segnalazioni di evidente disparità di trattamento nei confronti del personale docente Tecnico Pratico (docenti l.T.P.) assunto dalle graduatorie di Istituto di Seconda fascia, in quanto partecipante ai ricorsi promossi da altre sigle sindacali.

Atteso che il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ed il Consiglio di Stato si sono espressi in maniera inequivocabile circa la illegittimità dell'inserimento degli l.T.P. nella seconda fascia delle graduatorie di istituto riservate ai docenti in possesso di abilitazione invitiamo e diffidiamo a effettuare dei controlli più serrati circa la legittimità e circa la permanenza di contratti stipulati con i suddetti Docenti l.T.P.in Seconda fascia delle predette graduatorie, al fine di procedere al depennamento degli stessi dalla Seconda fascia con tutte le conseguenze di legge circa la legittimità dei contratti già stipulati, così come avvenuto nei precedenti anni scolastici nei confronti di tutti i nostri iscritti che sitrovavano nella medesima situazione".

"Non sembra superfluo precisare che i nostri iscritti, diversamente da tanti altri ricorrenti, non sono stati inseriti in seconda fascia con la "sola" presentazione del ricorso, bensì, erano stati già destinatari di provvedimento cautelare favorevole e sono stati depennati con il pronunciamento negativo nel merito che sia il TAR Lazio che il Consiglio di Stato hanno riservato a tutti i ricorsi analoghi. Ribadisco, pertanto, che risulta alquanto strano il permanere in graduatoria di seconda fascia di docenti ITP in seguito alla presentazione di ricorso al Tar Lazio. Si richiamano pertanto le autorità in indirizzo ad intervenire prontamente per risolvere tale evidente disparità di trattamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Saturimetro: cos'è e quali sono i modelli migliori in commercio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento