Da Sibari a Foggia, nel segno della condivisione: è "Una pesca per il sociale"

A Foggia, Torremaggiore, San Severo Lucera si sono attivati i volontari della Associazione Bethel che hanno distribuito le pesche di Sibari alle famiglie indigenti foggiane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Nei giorni 20 e 21 agosto, sono state donate 20 tonnellate di pesche, di prima qualità, provenienti dalla pianura di Sibari (CS) a favore di famiglie e persone 'indigenti', a comunità, associazioni, nelle città di Foggia, Torremaggiore, San Severo Lucera, Andria, Ruvo di Puglia, Gravina.

La distribuzione è stata possibile grazie agli aiuti messi a disposizione della Comunità Europea, che attraverso l'Associazione Nazionale di Volontariato e Protezione Civile, I.P.F. Onlus e l'associazione Bethel Italia, hanno fatto arrivare la frutta nei comuni su scritti. Nelle varie città si sono attivati i volontari della Associazione Bethel, la popolazione indigente alla quale sono state donate le cassette di pesche hanno gradito l'iniziativa, proprio perché in un periodo dove, normalmente, per le ferie estive si manifesta meno sensibilità, invece l'APS Bethel dimostra ancora una volta la sua presenza nel territorio, sostenendo i più bisognosi attraverso una donazione e dedicando loro del tempo.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento