Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Capitanata 2020: 31 comuni dell’area vasta scelgono la strada dell'innovazione tecnologica

E-Gov, parte la prima fase del progetto sviluppato in “Capitanata 2020”. Codici e lingua uniformi per i 31 Comuni dell’area vasta, a Foggia l’ufficio unico

Codice e lingua uniformi per i servizi digitali dei 31 Comuni del Piano strategico di area vasta a ‘Capitanata 2020’. È questo l’obiettivo dell’attività di ricognizione che sarà chiamata a svolgere la StraDe s.r.l., società di servizi e consulenza nei settori, fra gli altri, dell’innovazione, del trasferimento tecnologico e della ricerca applicata e industriale, che, ieri, ha sottoscritto la convenzione all’esito della gara per l’assistenza tecnica, la progettazione esecutiva e il project management.

«Si tratta della prima fase di un progetto più complessivo che porterà Foggia, i Comuni dell’area vasta e tutti i Comuni pugliesi a creare o ad allineare i rispettivi protocolli informatici, posta elettronica certificata, gestione informatizzata degli atti amministrativi e firma digitale ma, per quanto riguarda i nostri 31 Comuni, si tratterà soprattutto di mettere a sistema le reti civiche e implementare servizi aggiuntivi a quelli già esistenti», spiega Paolo Affatato, project manager del Piano strategico di area vasta “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere”, che ha presieduto i lavori della Commissione giudicatrice.

Durante le prossime settimane, l’ufficio unico del Comune di Foggia e la società aggiudicataria dovranno completare la mappatura dello stato dell’arte dei servizi di informatizzazione presenti nei Comuni dell’area vasta e la progettazione esecutiva contenente la “roadmap” per la realizzazione e l’avvio a regime dei servizi da implementare e realizzare.

«In seconda battuta – continua Affatato – questo grande e complesso processo di innovazione riguarderà l’automazione degli Sportelli Unici per l’Edilizia, gli Sportelli Unici per le Attività Produttive, l’identificazione in rete del cittadino e il Sistema Informativo Territoriale. Ma, già ora, l’adesione alla RUPAR SPC implicherà importanti servizi gratuiti, quali la circolarità anagrafica e l'interoperabilità fra le amministrazioni, tra amministrazioni e cittadini e tra amministrazioni e imprese».

«Trafile burocratiche e attese annullate, pieno e trasparente accesso ai servizi, riduzione ai minimi termini dell’utilizzo della carta: questa è una delle sfide più importanti che i cittadini, le associazioni e gli operatori economici mettono in capo alle pubbliche amministrazioni», osserva Gianni Mongelli, sindaco di Foggia, Comune capofila del Piano strategico “Capitanata 2020” e scelto come ufficio unico del progetto di e-Gov dagli altri trenta Comuni associati.

«Siamo orgogliosi di poter svolgere questa funzione di coordinamento nell’interesse degli altri Comuni dell’area vasta e come “sportello” di rendicontazione verso la Regione e verso l’Unione europea», aggiunge Mongelli rilevando quanto «l’esperimento dell’area vasta suggerisca una prospettiva interessante anche per il futuro, considerata la riflessione in corso su nuove e più snelle forme di cooperazione tra le città».

Il progetto “Sviluppo del sistema di e-government regionale nell’area vasta Capitanata 2020” è finanziato per 1 milione 707.489 euro a valere sull’Asse I “Promozione, valorizzazione e diffusione della ricerca e dell’innovazione per la competitività”, Linea di Intervento 1.5 “Interventi per lo sviluppo dei servizi pubblici digitali”, Azione 1.5.2 “Sviluppi dei servizi di E-Government nella Pubblica Amministrazione Locale” del Programma Operativo FESR 2007-2013 Regione Puglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitanata 2020: 31 comuni dell’area vasta scelgono la strada dell'innovazione tecnologica

FoggiaToday è in caricamento