Giandiego Gatta
Economia

Sturnus vulgaris, Gatta : “Atto di buonsenso a tutela di salute pubblica e agricoltura”

Il vicepresidente del Consiglio regionale: "La politica pugliese si è dimostrata sensibile alle istanze degli agricoltori che hanno ingiustamente patito per gli ingentissimi danni prodotti dalla specie in questione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"L'approvazione del prelievo in deroga dello sturnus vulgaris è un atto di buonsenso che la politica pugliese oggi ha inteso porre in essere, dimostrandosi sensibile alle istanze degli agricoltori che hanno ingiustamente patito per gli ingentissimi danni prodotti dalla specie in questione". Queste le parole del vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta.

"Lo sturnus vulgaris - aggiunge - ha una capacità di riproduzione superiore a buona parte delle specie animali. Una specie che fa razzie di colture, giungendo a distruggere il 90 % di uliveti, frutteti, seminativi. Infatti, secondo le più autorevoli riviste scientifiche, si tratta di una delle 100 specie più invasive al mondo e, sotto il profilo igienico sanitario, è un veicolo di gravi malattie, micetiche virali, batteriche, parassitarie".

Continua il vicepresidente Gatta: "Ciò che ha destato la rabbia degli agricoltori e di noi rappresentanti istituzionali è che, fino ad oggi, non sia stato possibile cacciare la specie per un mero errore nella redazione degli allegati alla direttiva 207/2009 dell'Unione Europea, perché scambiato per altro esemplare meno diffuso. Oggi, però, abbiamo offerto una risposta concreta in quanto, oltre all'approvazione del prelievo in deroga, per la prima volta il Consiglio ha previsto uno stanziamento finanziario di 20 mila euro per supportare la legge con un necessario studio scientifico, al fine di evitare eventuali procedure di infrazione Ue".

"Ergo, siamo davvero nelle condizioni di poter asserire di aver messo un punto fermo alla tutela della salute pubblica e del comparto agricolo. Sono orgoglioso - conclude Gatta - di essere stato cofirmatario della proposta e aver dato un contributo per la soluzione di un problema che angustia i produttori pugliesi da tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sturnus vulgaris, Gatta : “Atto di buonsenso a tutela di salute pubblica e agricoltura”

FoggiaToday è in caricamento