rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Economia Roseto Valfortore

Postazione del 118 "inadeguata", la delibera per i lavori c'è ma è ferma in un cassetto

La denuncia di Santo Mangia (Usb Foggia) sulle condizioni della postazione 118 di Roseto Valfortore: "Lavori oramai attesi da anni, per rendere dignitoso l’ambiente di lavoro”

Sin dalla sua nascita la postazione 118 di Roseto Valfortore  ha sempre avuto problemi di inadeguatezza strutturale per le funzioni svolte e con gravi ripercussioni sulla qualità della vita del personale presente all’interno della postazione.

A denunciarlo è Santo Mangia, dell’esecutivo Usb – Unione Sindacale di Base di Foggia: “La struttura - spiega- è  una immensa camerata senza pareti divisorie (se non ambienti separati da lenzuola), senza i minimi standard di sicurezza per impianti elettrici e di riscaldamento,  senza i servizi igienici adeguati, con privacy inesistente e con le bombole di O2, necessarie per l’ossigenoterapia, depositate a fianco ai lettini”.

“Tutti siamo a conoscenza che il lavoro del personale del 118 è un lavoro di attesa e che, spesso, parte del turno viene svolto in postazione; ma se questa non è confortevole  (e non si stiamo a chiedere una struttura a 5 stelle) e idonea all’accoglienza del personale, ci poniamo una semplice domanda: quanti potrebbero avrebbero  i loro uffici in quelle condizioni? Abbiamo avuto certezza che, da mesi, una delibera specifica che dia inizi ai lavori per l’adeguamento della postazione 118 di Roseto è ferma, e bloccata negli uffici dell’Area Tecnica della Asl Fg, e, sinceramente, non ne riusciamo a capire il motivo”, aggiunge.

“Vorremmo capire se è una questione di risorse oppure non si riesce ad individuare a chi assegnare i lavori. Vorremmo ricordare, a tutti quanti in indirizzo, che la Asl Fg ha creato una società in house (Sanitaservice) al cui interno vi sono servizi capaci di svolgere  la manutenzione ordinaria e nella quale sono presenti tutte le specificità e professionalità in grado risolvere qualsiasi problema di manutenzione (elettrica, edile…) e, quindi ritornando alla domanda di prima, se fosse vera la  ipotesi, il problema della individuazione della azienda,  sarebbe bello e risolto”.

“Non possiamo credere che anche per queste tipologie di servizi si scelga l’affidamento diretto a qualche impresa esterna (cosa che sta infatti accadendo) con un grave danno economico per le casse della Asl (e dei cittadini) che renderebbe inutile un servizio gestito da Sanitaservice che, in tutti questi anni, ha fatto risparmiare centinaia di migliaia di euro alla stessa Asl. Ci auguriamo - conclude la nota - che quanti in indirizzo esaminano e approfondiscano, immediatamente, la situazione della postazione di Roseto e diano inizio a quei lavori oramai attesi da anni, per rendere dignitoso l’ambiente di lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Postazione del 118 "inadeguata", la delibera per i lavori c'è ma è ferma in un cassetto

FoggiaToday è in caricamento