Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Gli iraniani pensano alla foggiana Lotras, per investimenti nel settore del trasporto merci

E' quanto è emerso stamane nel corso della visita allo scalo cargo foggiano di una delegazione iraniana ospite di 'Railmed: a project for Meda 2020'

Il Terminal Lotras di Foggia-Incoronata costituisce un elemento portante del sistema logistico regionale anche i fini della creazione di nuove partnership in campo ferroviario e per il trasferimento del know how italiano. E’ quanto è emerso stamane nel corso della visita allo scalo cargo foggiano di una delegazione iraniana ospite di “Railmed: a project for Meda 2020”, il workshop organizzato da Ferrovie dello Stato Italiane in collaborazione con CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani), EIAD (European Institute for the Eurasian Dialogue) ed UNIMED (Unione delle Università del Mediterraneo).

La Repubblica Islamica dell’Iran, come è noto, è impegnata in un vasto programma di investimenti nel campo delle infrastrutture per lo sviluppo lungo il corridoio euroasiatico della movimentazione internazionale delle merci: all’interno di questo processo di cooperazione la Puglia, con il suo osservatorio sulle infrastrutture ed i trasporti del Mediterraneo, svolge anche un ruolo di vera e propria incubatrice di imprese per il settore, ponendosi come modello di riferimento.

La delegazione iraniana, guidata da Reza Hatami e da Esmaeril Mohebpour, rispettivamente Direttore Generale e delegato per i rapporti con l’Europa di Railways Iranian, ha visitato la centrale operativa, i fasci ferroviari e la flotta aziendale Lotras, esprimendo grande apprezzamento per i processi e le tecnologie innovative adottate anche per quanto  concerne l’organizzazione e la sicurezza.

Nel corso dell’incontro, l’Amministratore Unico di Lotras, Armando De Girolamo, ha tra l’altro sottolineato il forte legame di amicizia e collaborazione con Ferrovie dello Stato Italiane e quindi con Rete Ferroviaria Italiana, quest’ultima rappresentata dal Responsabile di Produzione, Roberto Pagone, con una sinergia in crescente sviluppo che ha portato la Lotras ad essere leader nel trasporto delle merci su ferrovia in Puglia, con circa 30.000 carri ferroviari movimentati nel 2013 solo nella stessa Puglia.

All’incontro sono intervenuti il Presidente del Consorzio ASI, Franco Mastroluca, il presidente della Camera di Commercio di Foggia, Fabio Porreca, il sindaco di Foggia, Franco Landella, secondo il quale “è bello constatare che realtà imprenditoriali del nostro territorio siano state scelte tra le aziende efficienti da mostrare a titolo di esempio per la trasmissione agli operatori ferroviari mediorientali del know how necessario al miglioramento delle reti di collegamento su rotaia di quell’area.

La terra di Capitanata – ha aggiunto il Sindaco - è da sempre sede di importanti infrastrutture ferroviarie, grazie alla sua posizione geografica di raccordo tra nord e sud e tra le coste tirrenica e adriatica”. La visita alla Lotras ha completato un ciclo di incontri presso aziende ed infrastrutture leader nel settore della logistica e della tecnologia presenti sul territorio regionale, tra le quali la Sala di Comando e Controllo della circolazione ferroviaria di Bari Lamasinata ed il Porto di Taranto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli iraniani pensano alla foggiana Lotras, per investimenti nel settore del trasporto merci

FoggiaToday è in caricamento