menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Comune di Foggia

Comune di Foggia

Il Comune si affiderà al fondo di rotazione del decreto ‘Salva Città’

"La Corte dei Conti ha ribadito la sospensione dell'efficacia del vecchio piano di rientro". Piano di riequilibrio entro il 20 febbraio

Per accedere al fondo di rotazione del decreto ‘Salva Città’, entro il 20 febbraio il Comune di Foggia dovrà presentare il piano di riequilibrio di bilancio da sottoporre all’esame della sezione regionale. La procedura è stata confermata nel corso dell’audizione svolta questa mattina dinanzi ai giudici contabili a cui hanno preso parte Mongelli, Rocco Lisi, Mario Pazzaglia e i dirigenti comunali Carlo Di Cesare e Domenico Dragonetti

“La Corte dei Conti ha preso atto del deliberato del Consiglio comunale sull’adesione al ‘Salva città’ ed ha ribadito la sospensione dell’efficacia del vecchio piano di rientro – afferma l’assessore Lisi – in attesa di poter esaminare il nuovo documento che la tecnostruttura sta elaborando anche sulla base delle indicazioni fornite dalla Corte dei Conti a livello nazionale”.

“Abbiamo avuto una positiva interlocuzione anche sul conto consuntivo del 2010 – aggiunge Mongelli – rafforzando la nostra fiduciosa determinazione a proseguire lungo il percorso tracciato per emergere dalle difficoltà di bilancio e attivare una nuova programmazione finanziaria e amministrativa”.

Ma se da un lato l'accesso al fondo garantirebbe la salvezza di Palazzo di Città e scongiurerebbe l'ipotesi del dissesto finanziario, dall'altro, come più volte denunciato dall'opposizione, le famiglie foggiane potrebbero subire un aumento delle tasse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento