55 miliardi per il Rilancio dell'Italia. Pioggia di soldi per imprese e famiglie, bonus e anche tasse tagliate per 4 miliardi

Rifinanziati cassa integrazione e bonus. Subito 600 euro agli autonomi. Via la prima rata dell'Imu per alberghi, pensioni e stabilimenti balneari. Coperti fino al 60% gli affitti dei locali. Maturità in presenza

Il Premier Giuseppe Conte

Il decreto Rilancio si compone di oltre 250 articoli, 55 miliardi, pari a due manovre, due leggi di bilancio. "Sapevamo che il Paese era in attesa, ogni ora di lavoro pesava perché sapevamo che dovevamo intervenire quanto prima. La parola passerà ora al Parlamento e il testo potrà addirittura essere migliorato".

Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa subito dopo l'approvazione in Consiglio dei ministri. È la manovra per fronteggiare l'emergenza e la crisi economica e sociali. Lunga la lista delle misure. Potenziati cassa integrazione e bonus per autonomi, "facendo in modo che le erogazioni arrivino ancora più speditamente". Introdotte anche delle misure di sostegno alle imprese, aiuti a fondo perduto, riduzione delle tasse, sconti fiscali, sgravi per affitti e bollette elettriche che saranno ancora più leggere.

Arriva un aiuto per le famiglie che hanno i figli a casa (rinnovando il bonus per il baby-sitting, raddoppia passando a 1.200 per chi non lo ha utilizzato, si potranno pagare anche centri estivi e per l'infanzia) e un reddito di emergenza (per due mesi da 400 sino a 800 euro destinato a famiglie con Isee fino a 15mila euro). Per i lavoratori le misure messe in campo ammontano a 25,6 miliardi di euro per rifinanziare e rafforzare cassa integrazione e bonus autonomi. "Ora dobbiamo attivare questi aiuti economici - ha detto Conte - soprattutto per coloro che non hanno ancora ricevuto nulla e fare in modo che arrivino in maniera semplice e rapida". Per gli autonomi e i professionisti, agli iscritti alla gestione separata dell'Inps, previsti 600 euro subito. "Questa volta li erogheremo subito, perché semplicemente verranno erogati a chi ne ha già beneficiato, io spero appena andrà in gazzetta ufficiale il decreto. E poi ci riserviamo come seconda tranche di integrare questa misura con un ristoro sino a mille euro". Per gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo che abbiano versato almeno 7 giorni di contributi nel 2019 arriverà l'indennità di 600 euro per i mesi di aprile e maggio.

Cospicue anche le misure di sostegno alle imprese, quasi 16 miliardi, per le più piccole sono previsti anche indennizzi a fondo perduto. "Tagliamo anche 4 miliardi di tasse per tutte le imprese fino a 250 miliardi di fatturato, via la prima rata dell'Imu per alberghi, pensioni e stabilimenti balneari, sconti fiscali per ristoranti e teatri". Gli adempimenti e tutte le ritenute Iva, contributi previdenziali Inail, compresi accertamentti e cartelle esattoriali sono rinviati a settembre. "Aiutiamo a pagare anche i fitti dei locali sino al 60% in questi tre mesi". Rinnovati i congedi parentali, fino a 30 giorni nel settore privato.

Attenzione anche alle disabilità. Sarà incrementato di 90 milioni il fondo per le non autosufficienze. "Istituiamo il fondo di sostegno per le strutture semiresindenziali per persone con disabilità prevedendo una dotazione di 40 milioni per quest'anno". Sarà introdotto anche un superbonus per la casa: si potrà ristruttturare in chiave green senza spendere un euro. Stanziati 3 miliardi e 250 milioni per la sanità. Alla scuola sono destinati 1 miliardo e 450 milioni in due anni per programmare un rientro a settembre in piena sicurezza e consentire lo svolgimento degli esami di maturità in presenza. "Avremo 16mila nuovi posti per insegnanti", ha annunciato Conte. La cifra di 1 miliardo e 400 milioni va al sistema della ricerca e dell'università, con 4mila nuovi ricercatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Introdotto anche il buono per le vacanze fino a un massimo di 500 euro da spendere nel 2020 in alberghi e strutture ricettive: sarà fruibile per le famiglie con Isee inferiore a 40mila euro. Ristoranti e bar potranno occupare suolo pubblico non pagando la Tosap, grazie alla collaborazione con l'Anci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento