Aumentano gli sfratti in Capitanata: eseguiti 205 dei 627 provvedimenti

Una proroga da giugno a dicembre: ecco la proposta del SICET Cisl al Governo Renzi, che lancia un appello ai sindaci dei comuni foggini

Immagine di repertorio

L’emergenza casa incide pesantemente sulle classifiche di Capitanata. Gli ultimi dati del Ministero degli Interni confermano la gravità del disagio abitativo delle famiglie foggiane: in tutta la provincia, infatti, i provvedimenti di sfratto hanno registrato un aumento del 68,55% rispetto all’anno precedente.

Secondo i dati diffusi dall’Ufficio Statistica del Ministero degli Interni, in Capitanata si è passati dai 372 provvedimenti emessi nel 2013 ai 627 del 2014, di cui 205 già eseguiti. “Un dato preoccupante che evidenzia l’aggravarsi in Capitanata del disagio abitativo, fortemente legato alla crisi economica e occupazionale che interessa un numero crescente di famiglie sul territorio”, rileva il segretario generale del SICET (Sindacato Inquilini Casa e Territorio) di Foggia e Bat, Angelo Sgobbo, secondo il quale “è necessaria una più decisa presa di coscienza da parte degli Enti Locali per salvare dalla strada numerose famiglie”.

“Rivolgiamo un appello ai sindaci dei Comuni del nostro territorio - afferma Sgobbo - affinché predispongano iniziative serie e interventi concreti a sostegno dei cittadini coinvolti, mettendo a bilancio quante più risorse possibili per aumentare l’offerta di alloggi di edilizia residenziale e pubblica. In previsione del prossimo bando regionale per il sostegno agli affitti, è necessario – afferma il responsabile del Sicet Cisl - implementare il fondo con risorse locali, al fine di consentire a un numero maggiore di cittadini di usufruirne”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo, si registra ancora un aumento delle richieste sul territorio causato sia dalle forti difficoltà economiche, presenti nei nuclei familiari, sia dall’aumento della tassazione sugli immobili che ha indotto i proprietari ad aumentare i canoni di locazione. Pertanto, il Sicet Cisl ha chiesto al Governo Renzi una proroga al 31 dicembre 2015 della scadenza degli sfratti, prevista per fine giugno. A sostegno delle famiglie coinvolte, il sindacato degli Inquilini, aderente alla Cisl, auspica che siano messe in atto con urgenza “politiche abitative di riduzione dei canoni di locazione nel mercato privato e di rilancio dell’edilizia residenziale pubblica”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento