Domenica, 14 Luglio 2024
Economia Orta Nova

Il 'mayday' degli agricoltori foggiani: "La peronospora sta distruggendo i nostri vigneti"

Un centinaio di agricoltori riuniti a Orta Nova alla presenza di Gisella Naturale, Giorgio Lovecchio e Annamaria Fallucchi. Si manifesta, in generale, con depigmentazioni a carico dei tessuti verdi, a cui seguono in genere necrosi più o meno estese.

Debellare la peronospora della vite e garantire agli agricoltori di Capitanata ristori e condizioni di vita migliori. Ieri mattina ad Orta Nova, un centinaio di agricoltori, imprenditoria, rappresentanti delle associazioni di categoria si sono riuniti alle cantine Ladogana per un confronto con i parlamentari.

L'on Giorgio Lovecchio, vicepresidente della commissione finanze e le senatrici Gisella Naturale e Anna Maria Fallucchi, rispettivamente vicepresidente e membro della commissione agricoltura, hanno ascoltato le istanze degli intervenuti e si sono messi a disposizione per un tavolo tecnico di confronto con la Regione Puglia, ma anche a Roma. Una sinergia che mira a rendere più facile la vita degli agricoltori, già in ginocchio per le avverse condizioni meteo. 

"La peronospora sta distruggendo i nostri vigneti, è un problema molto ma molto grave. Abbiamo chiesto un intervento al Governo affinché possa trovare una soluzione. Il nostro territorio ha bisogno di un forte aiuto" il commento di Vittorio Feola della cantine Ladogana. 

Sempre nella giornata di ieri aveva lanciato l'allarme Angelo Miano, presidente di Cia Capitanata: “L’agro di Foggia, così come quelli degli altri centri più grandi, da Cerignola a San Severo, nelle ultime due settimane è stato interessato da piogge continue e, in alcuni casi, anche da grandinate piuttosto violente. I danni sono enormi”.

Cos'è la Peronospora

Come riporta Wikipedia, con il termine comune di peronospora in agricoltura si indica genericamente una malattia delle piante causata da cromisti appartenenti non solo al genere Peronospora, ma anche ad altri generi, sia della famiglia Peronosporacee che della famiglia Piziacee.

La malattia rientra in generale nella categoria delle malattie trofiche in quanto causata da organismi parassiti che sottraggono risorse trofiche alla pianta ospite per mezzo di rapporti anatomici e fisiologici abbastanza stretti.

Si manifesta, in generale, con depigmentazioni a carico dei tessuti verdi, a cui seguono in genere necrosi più o meno estese.

A carico dei frutti si instaurano processi degenerativi che si manifestano con necrosi o marciumi. L'esito degli attacchi di peronospora è spesso letale, soprattutto quando interessa le piante erbacee.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'mayday' degli agricoltori foggiani: "La peronospora sta distruggendo i nostri vigneti"
FoggiaToday è in caricamento