Da periferia a periferia, Foggia c’è: trasmesso “pacchetto” di interventi da oltre 28 milioni

Trasmesso al Governo il "pacchetto" di interventi. Economia urbana, Mobilità Sostenibile, Qualità Urbana, Sicurezza Urbana gli ambiti di riferimento delle proposte progettuali avanzate dal Comune di Foggia

Immagine di repertorio, al Candelaro

Ammonta complessivamente a 28.391.503,89 di euro il “pacchetto” di interventi che il Comune di Foggia ha candidato all’ottenimento dei finanziamenti messi a disposizione delle città metropolitane e dei capoluoghi di provincia dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, attraverso il bando finalizzato alla riqualificazione urbana e alla sicurezza delle periferie. All’esito della pubblicazione dei due avvisi pubblici rivolti a soggetti pubblici e privati – il primo riferito alla presentazione di progetti di finanza ed il secondo alle proposte di sponsorizzazione – l’Amministrazione comunale, attraverso l’assessorato all’Urbanistica, ha trasmesso a Roma il corposo dossier contenente l’attività attorno alla quale si è sviluppato il lavoro del progetto denominato ‘Da periferia a periferia’.

Il progetto immaginato dall’Amministrazione comunale ha come finalità quella di utilizzare le opportunità legate al bando governativo per un duplice obiettivo: operare una riqualificazione urbana e contestualmente mettere in campo strumenti che, a partire da queste azioni, possano operare un contrasto al degrado sociale di alcune aree della periferia urbana. “Obiettivi ambiziosi, che siamo convinti possano essere raggiunti con un intelligente e lungimirante strategia finalizzata a mettere in collegamento le periferie,  a riqualificare il loro patrimonio edilizio, a realizzare occasioni di rinascita sociale, culturale ed educativa nelle aree individuate nel bando” commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella”.

L'ELENCO DEI PROGETTI CANDIDATI A FINANZIAMENTO

Il primo cittadino aggiunge: “Ovviamente al momento si tratta soltanto di candidature a finanziamento, ma siamo fiduciosi che la portata e lo spessore progettuale degli interventi proposti possano determinare il loro accoglimento da parte del Governo. Desidero rivolgere un ringraziamento sincero all’assessore D’Emilio, all’Area Tecnica del Comune di Foggia ed al suo dirigente Paolo Affatato per l’impegno, la dedizione e la professionalità con i quali hanno seguito, passo dopo passo, questa “finestra” di finanziamento che il Governo ha inteso aprire”.

La dotazione finanziaria che il Governo ha reso disponibile per il 2016, infatti, ammonta a 500.000.000 di euro, destinando una cifra massima di 18.000.000 ai capoluoghi di provincia. “È evidente che puntiamo ad ottenere il massimo del finanziamento disponibile per ciascun capoluogo di provincia. È con questo intendimento che abbiamo costruito i due avvisi pubblici pubblicati e che abbiamo chiamato i privati ad una collaborazione virtuosa. Ora non resta che attendere l’esito della valutazione che sarà compiuta dal Governo, entro un tempo massimo di novanta giorni dalla ricezione delle proposte, in modo da organizzare rapidamente tutto ciò che occorre per dare corso a quanto previsto in sede progettuale. Il nostro auspicio è che il Governo possa dimostrare concretamente, proprio su questo terreno, la sua attenzione verso la nostra comunità” ha evidenziato l’assessore comunale all’Urbanistica.

Francesco D’Emilio prosegue: ’D’altro canto la lotta al degrado si combatte innanzitutto attraverso il miglioramento della qualità della vita, soprattutto intervenendo nelle aree periferiche e riducendo ogni dinamica di marginalizzazione sociale, anche attraverso azioni rivolte alla mobilità, ai servizi, alla costruzione di luoghi in cui ridurre il disagio”.

Il primo cittadino ha poi concluso: “Si tratta di interventi dalla visione lunga e dal respiro pianificatorio, costruiti all’insegna di una logica di piena e totale sinergia tra gli assessorati interessati dal merito delle proposte, che in quest’ottica incrociano diversi strumenti che l’Amministrazione comunale sta per mettere in campo: dal Documento di Rigenerazione Urbana al Documento Strategico del Commercio fino al redigendo Piano Urbanistico Generale. Da questo punto di vista, come è facilmente intuibile dalla lettura degli interventi candidati a finanziamento, siamo in presenza di un “pacchetto” di azioni in grado di imprimere una significativa svolta alla qualità della vita della nostra città”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Terribile incidente: morti imprenditore e il nipote 15enne, dimesso autista di Cerignola ma una ragazza è gravissima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Autobus si schianta contro un albero: amputata la gamba della 17enne ferita nel terribile incidente

Torna su
FoggiaToday è in caricamento