Economia

Teatro del Fuoco concesso a titolo gratuito fino a luglio 2021: "Un segnale di grande speranza"

Lo stabilisce il regolamento per la concessione a terzi approvato all'unanimità dal Consiglio provinciale che ha inteso esprimere, così, anche la vicinanza al mondo della cultura e dello spettacolo segnato dall'emergenza Covid

Fino a luglio 2021 non si pagherà il canone di affitto per l'utilizzo del Teatro del Fuoco di Foggia. L'agevolazione è prevista dal regolamento per la concessione a terzi approvato all'unanimità dal Consiglio provinciale che ha inteso, in questo modo, esprimere anche un segnale di vicinanza ai lavoratori della cultura e del mondo dello spettacolo, settore duramente provato dall'emergenza sanitaria.

La consigliera delegata alle Politiche Culturali, Angela Maria Lombardi, ha evidenziato come la delibera qualifichi la gestione del Teatro del Fuoco "sganciandola dall’ottica meramente economico-patrimoniale e creando le basi per una sua concreta valorizzazione quale luogo di cultura". Da oggi, o meglio, da quando si allenteranno le misure restrittive, lo spazio tornerà così al servizio e a disposizione dell'intera comunità di Capitanata, non solo per gli spettacoli ma anche per gli incontri di approfondimento delle scuole e dell’università.

Il presidente della Provincia Nicola Gatta ha parlato di un "segnale di grande speranza che un contenitore culturale può infondere nella collettività". L'Ente dimostra, così, che pur non avendo un'attribuzione esplicita di poteri e prerogative, può trovare soluzioni per intervenire a beneficio della comunità.

"Teatro, arte, cultura e circolazione dei saperi sono elementi da incoraggiare sempre e comunque - ha osservato la consigliera Lombardi - soprattutto in territori difficili come quello dauno"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro del Fuoco concesso a titolo gratuito fino a luglio 2021: "Un segnale di grande speranza"

FoggiaToday è in caricamento