menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le casette sugli alberi a Biccari

Le casette sugli alberi a Biccari

Biccari la sorpresa dell'estate, funzionano i buoni sconto per i turisti: nell'anno del Covid le presenze aumentano

Per molte strutture ricettive e della ristorazione c'è stato addirittura un incremento quest'anno. A tracciare un bilancio (positivo) dell'estate nel borgo dei Monti Dauni è il sindaco Gianfilippo Mignogna

"L’Estate biccarese post lockdown è andata bene. Nonostante l’assenza di grandi eventi, una stagione partita con molto ritardo e le incertezze legate all’andamento dei contagi, Biccari registra dati molto incoraggianti che confermano la nostra crescita e le tante potenzialità del nostro territorio". Numeri alla mano, ad affermarlo è il sindaco Gianfilippo Mignogna. Sintetizzando, migliora l’offerta, aumentano le presenze, cresce la destinazione (e l’impegno). "Sette operatori su dieci, tra ristoratori e gestori di B&B aderenti ai Bic, dichiarano di aver avuto maggiori presenze rispetto all’anno scorso. Poteva esserci un collasso, invece per molti c’è stato addirittura un aumento".

Numeri importanti anche per gli attrattori specializzati nel turismo naturalistico ed esperienziale con performance significative in montagna con il parco, le escursioni, i servizi pic-nic e gli alloggi alternativi (Case sugli Alberi e Bubble Room). "Tutto questo significa lavoro ed economia per tanti nostri concittadini e le rispettive famiglie, ma anche maggior impegno e responsabilità per tutti noi - afferma Mignogna - Molto interessante il dato delle destinazioni di provenienza degli ospiti giunti in paese. Quelli censiti attraverso i Bic, mostrano arrivi consistenti da tutta la Puglia, ma anche da Molise, Campania e Basilicata. Non mancano tuttavia anche visitatori provenienti da luoghi più lontani. Non solo turismo di prossimità e di ritorno, quindi, ma anche una crescente notorietà del nostro paese tra gli appassionati di borghi, natura ed esperienze".

Il sindaco dei Monti Dauni elenca poi i vantaggi derivanti dalla sperimentazione dei Buoni di Incentivo Comunitario, buoni sconto per i turisti e moneta complementare, "in un'estate molto particolare" e traccia un bilancio: "Abbiamo incentivato arrivi nel nostro paese e consumazioni presso gli operatori aderenti (B&B, ristoranti, bar) e successivamente presso le altre attività aderenti; organizzato un sistema unico di prenotazione e registrazione online (molto importante anche in chiave anti Covid); costituito per la prima volta una rete di operatori locali pronti a collaborare reciprocamente nella gestione dell'ospitalità; fatto conoscere un pochino di più il nostro paese, le belle persone di Biccari ed il nostro territorio, nella speranza di costruire relazioni durature anche per il futuro".

Soddisfatto, è già proiettato al futuro. "Lo considero solo un passo avanti. Stiamo già pensando alle prossime cose fa fare per migliorare ancora - conclude Mignogna - Se ci crediamo e ci impegniamo tutti l’economia dell’ospitalità può diventare sempre di più una grande opportunità per Biccari e i biccaresi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento