Causa Covid aumenta di 300 euro al mese la retta in una casa per anziani di Torremaggiore: "Cifra spropositata e poco opportuna"

Il direttivo sanseverese di Italia in Comune si schiera dalla parte delle famiglie degli ospiti della struttura gestita dalla Parrocchia San Nicola, già alle prese con la crisi economica conseguente al lockdown, e chiede un dietrofront

La Casa accoglienza anziani Donatelli-Santoro

Sarebbe in arrivo un aumento mensile di 300 euro per gli ospiti della Casa di accoglienza per anziani 'Donatelli-Santoro' gestita dalla Parrocchia San Nicola a Torremaggiore. La possibile richiesta di integrazione sarebbe già pervenuta ai parenti di alcuni ospiti della casa per anziani. Una circostanza che ha generato perplessità e preoccupazione non solo nei congiunti degli ospiti ma anche nei rappresentanti locali del movimento 'Italia in Comune' per le implicazioni che comporta per tante famiglie già in crisi a causa dell’emergenza Coronavirus.

“Non bastava il lockdown – spiegano del direttivo sanseverese di Italia in Comune - con tutte le criticità conseguenti. Un’altra batosta si potrebbe abbattere sulle spalle di tante famiglie che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese o che vedono nero il proprio futuro. Per chi ha parenti presso quella struttura, dal mese di maggio si aggiungerebbe anche un aggravio di 300 euro mensili per integrare la retta. Una decisione che, considerato il momento che stiamo attraversando, ci sembra poco opportuna nei tempi e nell’entità della cifra richiesta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I rappresentanti del direttivo hanno inoltre constatato che nelle altre case per anziani presenti sul territorio non vi è alcuna iniziativa simile. "Sarebbe auspicabile che la presunta richiesta di integrazione, che sarebbe stata motivata dall’aumento di costi derivanti dell’emergenza Covid 19, venisse cancellata perché per molte famiglie, proprio a causa dell’emergenza Coronavirus, si registra una diminuzione di entrate economiche. Per tale motivo – concludono dal direttivo di Italia In Comune - riteniamo necessario un gesto di responsabilità da parte della direzione della casa accoglienza anziani 'Donatelli-Santoro', in considerazione del momento straordinario di emergenza che vive il territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Regionali Puglia 20 - 21 settembre: come si vota

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • Referendum costituzionale 20 - 21 settembre: cosa e come si vota

  • È morto Rocco Augelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento