Economia

Cosap per le imprese dell'eolico, il Consiglio di Stato dà ragione alla Provincia: "Provvedimento legittimo"

La soddisfazione del presidente Nicola Gatta: "Fugato ogni dubbio sulla legittimità dell'operato della Provincia, grazie al lavoro della tecnostruttura che ha difeso le ragioni dell'Ente. Con la Cosap si potrà ottenere una maggiore autonomia finanziaria per le strade e le scuole"

Con gli ultimi pronunciamenti del Consiglio di Stato, in particolare di quello intervenuto a seguito del ricorso in appello proposto da A.n.e.v – Associazione Nazionale Energia del Vento e da numerosi operatori economici (sentenza n.7904/2020), è stata decretata la piena legittimità della scelta della Provincia di Foggia, effettuata con la deliberazione del Consiglio Provinciale del 19 novembre 2018, di assoggettare le concessioni per l’occupazione di spazi e aree pubbliche al pagamento di un canone ( la C.O.S.A.P. ) e non più al pagamento di una tassa ( la T.O.S.A.P.).
Per comprendere la portata della decisione dell’Ente basta ricordare che il totale delle entrate annuali per occupazioni di suolo, prima dell’entrata in vigore del nuovo regolamento, era pari a circa € 500.000,00, di cui € 100.000,00 provenienti dalle “grandi utenze”, cioè da aziende di erogazione dei pubblici servizi, € 366.000,00 provenienti da cittadini e imprenditori agricoli per passi carrabili e attraversamenti di condotte uso irriguo e soli € 34.000,00 provenienti da parte delle società operanti nel settore delle energie rinnovabili, nonostante l’occupazione da parte di queste di suoli che si estende per una dimensione lineare di oltre 300 km. Oggi, con il nuovo regolamento, esse pagheranno 4.600.000,00 €.

Bene spiega il Consiglio di Stato che, quella assunta dalla Provincia, non è stata una decisione mirante a “colpire “ una categoria di operatori economici, ma è stata una decisione che ha portato, “inevitabilmente, a richiedere maggior contribuzione a chi trae più intenso vantaggio (evidentemente economico) dall’utilizzo della risorsa pubblica” .

Da questo punto di vista, sempre il Consiglio di Stato, rileva che “la concessione di occupazione di suolo pubblico costituisce un asset essenziale per le imprese che operano del settore della produzione dell’energia eolica”, che veniva acquisito in maniera sostanzialmente gratuita-
Il Presidente della Provincia, Nicola Gatta, ha dichiarato: “ Il Consiglio di Stato ha fugato ogni dubbio circa la piena legittimità dell’operato della Provincia. Grazie al grande lavoro della tecnostruttura, che ha difeso le ragioni dell’ Ente rendendo possibile la valorizzazione del suo patrimonio. Oggi, con la COSAP, potrà ottenersi una maggiore autonomia finanziaria utile ad assicurare servizi fondamentali tra i quali la manutenzione di strade ed edifici scolastici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosap per le imprese dell'eolico, il Consiglio di Stato dà ragione alla Provincia: "Provvedimento legittimo"

FoggiaToday è in caricamento