menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianni Mongelli

Gianni Mongelli

Mongelli: "Ridotto l'indebitamento, dalla Corte dei Conti nessuna bocciatura"

Mongelli: "Dalla Corte dei Conti nessuna bocciatura ma solo osservazioni su possibili criticità". Saranno attivate le procedure negoziate del piano delle alienazioni e valorizzazioni

In tema di riequilibrio finanziario il sindaco e il Comune di Foggia precisano che dalla Corte dei Conti non è arrivata nessuna bocciatura, ma soltanto delle osservazioni su possibili criticità.

COMUNE DI FOGGIA | La relazione della Corte dei Conti, notificata nella mattinata di venerdì, prende atto che la debitoria dell’Ente è sensibilmente diminuita negli ultimi 12 mesi, essendo stata ridotta da 31.566.867,37 euro a 17.722.212,81 euro, pari al 56%.

Risultato ottenuto nonostante il taglio di  trasferimenti dello Stato per oltre 14 milioni nel biennio 2011-12. Il dato è particolarmente significativo perché consente di rimodulare il piano di rientro riducendone la portata dagli originali 45 milioni agli attuali 20 milioni.

Cifra ampiamente disponibile grazie a maggiori incassi e minori spese per 5.047.609,30 euro e, ancor più, alla disponibilità, creatasi con le manovre correttive del 2009 e del 2010, di ulteriori 30.571.000 “destinabili – scrive il magistrato istruttore – ai debiti verso i fornitori”.

Inoltre, a breve saranno attivate le procedure negoziate del piano delle alienazioni e valorizzazioni che potrebbe consentire all’Ente di incassare almeno in parte il valore complessivo del piano che ammonta a circa 14.5 milioni.

Nella relazione si evidenzia anche il miglioramento delle performance rispetto ai parametri di deficitarietà strutturale ed al contenzioso. Si annota inoltre ‘il lavoro degno di nota’ sulle singole posizioni dei mutui dell’Ente che ha consentito di sbloccare risorse per realizzare interventi di miglioramento strutturale delle scuole.

GIANNI MONGELLI | “Oggi possiamo affermare che i sacrifici compiuti in questi anni hanno ridotto il disequilibrio da 80 a 20 milioni – afferma il sindaco Gianni Mongelli – e che, per stare all’attualità, la Corte dei Conti non ha ‘bocciato’ la manovra di rientro del Comune, ma ha effettuato ‘osservazioni su possibili criticità’ che saranno discusse il 7 novembre nell’adunanza pubblica in cui il Comune di Foggia presenterà le proprie controdeduzioni.

Osservazioni che prendiamo molto sul serio, com’è nostro costume, e su cui presenteremo le nostre controdeduzioni, esplicitando le ragioni di natura contingente che hanno rallentato la nostra azione negli ultimi mesi.

In quella sede, avremo l’opportunità di presentare un quadro finanziario più chiaro grazie all’approvazione del conto consuntivo 2011 e del bilancio di previsione per il 2012 – conclude Mongelli – nonché alla valutazione operativa degli effetti del ‘decreto salva città’ rispetto alla nostra specifica situazione”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento