Buoni spesa, ci sono ancora risorse per Foggia: "Il Comune allarghi le maglie dei requisiti per accedere al sostegno"

Il report del Comune di Foggia sui buoni spesa analizzati dalla pentastellata Rosa Barone: "Non è accettabile che vengano esclusi i concittadini che prendono il reddito di cittadinanza, cosa che il regolamento del Comune, in maniera assolutamente discrezionale ha inteso fare"

Richiesta buoni spesa

Buoni spesa, al Comune di Foggia meno domande rispetto alla cifra messa in campo dal Governo centrale per le esigenze della città di Foggia. E' quanto rileva la pentastellata Rosa Barone, analizzando il report di Palazzo di Città (dati aggiornati al 17 aprile).

Dal report emerge che sono state protocollate 42.097 domande, di cui 2194 istruite e 1271 accolte. I nuclei familiari beneficiari della misura di solidarietà che hanno ricevuto i buoni in totale per 3 settimane sono 355 e l'avanzamento della spesa è di 260.694 euro. 

Altri 916 cittadini hanno avuto il buono per la prima settimana e ora devono ricevere la telefonata, dopo la quale possono andare a ritirare i buoni per la seconda e terza settimana. Chi viene contattato per la prima volta riceverà i buoni per tutte e 3 le settimane.

"Come si può notare le domande sono ancora poche rispetto alla cifra messa in campo dal Governo centrale per la nostra città - spiega Barone - essendo il contributo pari a 1.142.277 euro, senza considerare, inoltre, la somma concessa dalla regione Puglia pari a 450 mila euro
(a differenza di quanto affermato dal sindaco che allarmava la comunità facendo intendere che la cifra non sarebbe bastata)".

"Ricordo che ha diritto ad avere il buono spesa anche chi ha fatto richiesta per la disoccupazione o per la cassa integrazione, ma ancora non l'ha ricevuta, come chi riceve le € 600 come partita iva, ma non ha altro reddito. In tutti e 3 i casi succitati, non ci deve essere nessuno nel nucleo familiare, che percepisce un reddito. Ora, nel ringraziare tutti gli uffici comunali che si stanno dando da fare, con solerzia ed impegno, credo che vada assolutamente sollecitato il comune ad ampliare la maglia dei requisiti per accedere al bonus", continua. 

"Infatti, non è accettabile che vengano esclusi i nostri concittadini che prendono il reddito di cittadinanza, cosa che il regolamento del Comune, in maniera assolutamente discrezionale ha inteso fare, escludendo di conseguenza, una larga parte di persone che, visto i numeri, possono invece assolutamente rientrare. Questa è una decisione del Comune di Foggia, non certo del Governo centrale, che non aveva fatto questo tipo di distinzione".

"Di mio posso testimoniare che diverse sono le famiglie, magari anche numerose, che ricevono il reddito di cittadinanza, ma la cifra è spesso molto bassa (100 o 200 euro sono purtroppo somme frequenti, perché magari l'anno prima avevano un reddito) ma non può essere questo motivo di esclusione quando le difficoltà sono tante. Non comprendiamo perchè non si possa prevedere semplicemente che anche i soggetti beneficiari di altri tipi di sostegno vengano inseriti nella graduatoria, chiaramente in coda a chi non percepisce nulla, sino ad esaurimento delle risorse stanziate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa che - ricorda - propone l'Anci, nelle sue linee guida ("L’ufficio darà priorità a quelli non assegnatari di sostegno pubblico (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale). Si rileva che ciò non esclude che le risorse possano essere attribuite anche a percettori di altre forme di sostegno pubblico al reddito, ma nell’attribuzione del contributo dovrà darsi priorità a chi tale sostegno non lo riceve").
Per chi volesse richiedere il bonus - conclude Barone - basta andare su www.comune.foggia.it e cliccare su buono alimentare e scegliere se compilare il modulo online oppure scaricarsi il modello di erogazione buono spesa. È importante allegare il documento d'identità e la motivazione della richiesta stessa. Le domande verranno accettate ancora probabilmente fino a questa settimana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento