Conclusa l'esperienza londinese del Gal Daunia Rurale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è svolta venerdì 10 aprile, presso la sede del Gal Daunia Rurale, la conferenza stampa di diffusione dei risultati della trasferta di Londra del Gruppo di Azione Locale dei centri dell'Alto Tavoliere. Alla conferenza erano presenti Dante de Lallo - coordinatore tecnico dell'iniziativa e l'Assessore Francesco Sderlenga - vice sindaco del Comune di San Severo.

Si è conclusa il 26 marzo, con il ritorno delle aziende e dello staff del Gal partecipanti all'iniziativa dalla capitale inglese, la prima fase operativa del progetto di marketing territoriale "Daunia Rurale - Inghilterra", realizzato dal Gal Daunia Rurale grazie al contributo dei fondi europei del programma LEADER.

Le aziende selezionate per l'iniziativa sono state: Consorzio Parco della Peranzana; Cantina d'Alfonso del Sordo, Cantina Domini Dauni, Antica Cantina, Conservificio Parente e Tarallificio Nonna Maria di San Severo; Antico Frantoio Ametta, Sirio Agroindustria e Azienda Agricola Pannarale di Torremaggiore; Salumificio Salcuno di Poggio Imperiale; Pastificio D'Amicis di Serracapriola; Azienda Agricola Palmieri di Chieuti.

I prodotti d'eccellenza dell'area dell'Alto Tavoliere sono stati presentati all'IFE - International Food & Drink Exhibition 2015, fiera internazionale specializzata nel settore agroalimentare, presso il padiglione dell'ITA - Italian Trade Agency: vini fermi e spumanti da vitigni tipici quali il Nero di Troia e il Bombino Bianco, olio extravergine di oliva Peranzana, conserve, pasta e prodotti da forno, sono stati i prodotti portati in rassegna dalle dodici aziende che hanno aderito al progetto, riscuotendo particolare successo ed interesse tra gli operatori del settore.

Nelle serate del 23 e 24 marzo hanno inoltre avuto luogo due grandi eventi, il primo dei quali ha visto come scenario la prestigiosa sala dei presidenti del Queen's Tennis Club, nella quale più di ottanta tra ospiti e addetti ai lavori si sono avvicendati ai tavoli sui quali sono stati serviti i piatti preparati dai cuochi Berardino Saracino della Masseria Casacapanna di Cheuti e Lina Di Ianni del ristorante Il Vicoletto di Torremaggiore.

La serata successiva è stata ospitata dalla sede dell'Ambasciata italiana di Londra, dove le aziende si sono fregiate dell'onore dell'accoglienza dell'ambasciatore, Sua Eccellenza Pasquale Terracciano e del Consigliere per gli affari economici e commerciali dell'Ambasciata, Dante Brandi, i quali hanno incontrato i due rappresentanti delle istituzioni dell'Alto Tavoliere che sono intervenuti: il vicesindaco della città di San Severo Francesco Sderlenga e l'assessore ai Lavori Pubblici Lino Albanese, anch'esso proveniente dalla città capofila del GAL Daunia Rurale.

Dopo i ringraziamenti ufficiali per la calorosa accoglienza, i circa cento selezionati ospiti della sala grande dell'Ambasciata hanno potuto degustare a loro volta i prodotti e le preparazioni degli chef, in un clima di grande apprezzamento ed entusiasmo per la qualità della proposta, sentimenti manifestati dallo stesso Ambasciatore che ha trascorso piacevolmente l'intera serata in compagnia dei numerosi ospiti.

Un grande successo che non si limita al prestigio intrinseco dell'operazione, dato che le stesse aziende hanno avuto modo di avviare trattative commerciali con gli operatori presenti nei contesti elencati.

Il prossimo appuntamento è fissato ad aprile, quando avranno luogo nella stessa Londra altre specifiche iniziative volte alla divulgazione di una conoscenza approfondita della nostra produzione tipica verso giornalisti specializzati e buyers, in preparazione all'educational tour in programma questa volta nel territorio dell'Alto Tavoliere alla fine del mese di maggio.

Durante la conferenza stampa di venerdì, Dante de Lallo ha dichiarato che "E' importante per un territorio che vuole crescere confrontarsi con altre realtà nazionali ed internazionali, per evitare di chiudersi in se stessi. Quella di Londra è stata un'occasione concreta verso l'integrazione territoriale e la promozione dell'Alto Tavoliere in una dimensione collettiva, a cui hanno contribuito lo spirito dinamico ed innovativo delle imprese, composte per la quasi totalità da giovani. Un fattore positivo da non sottovalutare, specialmente in un tempo di crisi come quello che stiamo attraversando"

Il vice Sindaco di San Severo, Francesco Sderlenga ha rimarcato "il completo appoggio e supporto al GAL sulle strategie di sviluppo attivate. Iniziative come quella londinese, ci evidenziano le numerose opportunità di realizzare buone prassi di internazionalizzazione anche per un territorio poco promosso e valorizzato come il nostro. Il Gal è riuscito concretamente a comunicare per la prima volta la qualità dei nostri prodotti e le caratteristiche del territorio di provenienza anche in contesti esclusivi e selezionati come il Queens Tennis Club e l'Ambasciata di Italia. L'Amministrazione Comunale di San Severo continuerà a non far mancare la presenza istituzionale e di supporto in queste iniziative; siamo pronti a giocare un ruolo fondamentale di accoglienza per l'educational tour che si terrà a fine maggio."

Per conto delle imprese e degli chef presenti a Londra sono intervenuti l'imprenditore Francesco Parente dell'omonima ditta di San Severo e lo chef Bernardino Saracino della "Masseria Casacapanna" di Chieuti i quali hanno sottolineato "l'esperienza entusiasmante sotto tutti i punti di vista, culturale e commerciale, che è stata vissuta in un contesto di collaborazione e integrazione; dove il fare "squadra" per promuovere l'Alto Tavoliere è stato facilitato dal dinamismo e dalla predisposizione all'internazionalizzazione dei giovani imprenditori. Con l'aiuto del Gal Daunia Rurale e del suo progetto di rete si sta finalmente creando un ambiente diverso ed efficace che, attraverso la cooperazione e il marketing territoriale, non può fare altro che bene al tessuto imprenditoriale dell'agro-alimentare e dell'ospitalità locali".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento