Comtainer, nella ‘casa dell’audiovisivo’ nascerà un hub di idee e progetti

Convenzione tra l’Università di Foggia e PromoDaunia per la costituzione di un laboratorio culturale del territorio: “Ci muoveremo anche per trasformare quel posto in un vero cantiere dell'arte”

Al Cineporto di via San Severo

L'Università di Foggia e PromoDaunia SpA hanno sottoscritto, nei giorni scorsi, un accordo quadro della durata annuale (rinnovabile) per la gestione della struttura polivalente denominata Comtainer. Un accordo in cui l'Università di Foggia, in ragione del ruolo socio-culturale che riveste nel territorio, dovrebbe proporsi come veicolo di manifestazioni, eventi ed altre produzioni artistiche che dovrebbero concorrere alla costituzione di un vero e proprio polo delle idee e dei progetti. 

La struttura Comtainer, ubicata in via San Severo km 2 a Foggia, dove tra l'altro ha sede anche PromoDaunia, è uno spazio multifunzionale di 4000 mq, dotato di ampio teatro di posa, studi televisivi, sala regia, camerini, uffici, sale riunioni, rete wi-fi, ampi parcheggi e deposito attrezzature, in grado per cui di fornire soluzioni per ogni esigenza produttiva e di assicurare una vasta gamma di servizi per enti pubblici, società di produzione, associazioni, privati e operatori nel settore della formazione.

Comtainer, denominata anche “La casa dell'audiovisivo, è attrezzata per la realizzazione di produzioni audiovisive, progetti didattico – formativi, meeting, convegni, laboratori, cineforum, casting e servizi per le società operanti nella comunicazione che – grazie alla flessibilità delle aree e dell'offerta di attrezzature tecnologiche e informatiche d'avanguardia – si propone come un polo di riferimento per l'intero circuito pugliese delle produzione audiovisive. 

Cosa prevede la partnership istituzionale? PromioDaunia metterà a disposizione dell'Università di Foggia – sulla base di un programma condiviso – spazi e attrezzature necessari al regolare svolgimento delle attività pianificate: laboratori per prodotti multimediali, seminari, convegni, cineforum, mostre e iniziative a carattere culturale e scientifico.

Di contro l'Università di Foggia si impegna a nominare un proprio rappresentante nel costituendo comitato tecnico scientifico di Comtainer – già individuato nel prof. Pier Paolo Limone, delegato del Rettore alla Didattica e all'E-Learning – senza alcun onere a carico di PromoDaunia. L'Università, inoltre, si impegna a individuare un team di esperti che elaboreranno piani strategici d'intervento e pianificheranno i processi di partecipazione alle iniziative già intraprese da PromoDaunia, quindi alla valutazione di nuove strategie e nuove compartecipazioni. «Stiamo pensando – riferisce il prof. Pier Paolo Limone – ad hub macro regionale, visto che si tratta della prima struttura del genere non solo in Puglia, in cui lavorare ad esempio alla formazione dei docenti, al loro approccio professionale alla multimedialità. E non solo. Ad esempio pensiamo di utilizzare Comtainer come casa di produzione e definitiva affermazione di una identità territoriale, quindi culturale, differente rispetto a quello proposta fino ad ora: attraverso multimedialità, comunicazione integrata, processi di formazione culturale e altri progetti che possano arricchire innanzi tutto i nostri studenti e contestualmente la cittadinanza. A me pare che ci siano i margini per un'avventura entusiasmante, che l'Università di Foggia saprà affrontare al meglio delle sue possibilità. Accoglieremo le proposte degli operatori culturali ma non solo, ci muoveremo per trasformare quel posto in un cantiere dell'arte». 

Uno dei progetti in cantiere è la prima edizione di un festival del cinema pensato, realizzato e dedicato interamente agli studenti, al punto da chiamarlo Foggia Student FilmFestival su proposta dei docenti Eusebio Ciccotti e Giovanni Cipriani entrambi del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Foggia: al momento sono ancora al vaglio tempi e modalità di realizzazione. «L'intesa con l'Università di Foggia nasce dalla profonda necessità territoriale di dotarsi di una struttura capace di cogliere al volo prospettive e occasioni provenienti dal mondo culturale e intellettuale che orbita intorno all'Ateneo dauno – spiega invece la dott.ssa Billa Consiglio, presidente di PromoDaunia – e dalla possibilità di siglare insieme iniziative e progetti degni di ribalta anche nazionale. PromoDaunia è molto soddisfatta di questo accordo, che naturalmente ci auguriamo di rinnovare fino a farlo diventare un punto di riferimento per la vita culturale della provincia. Abbiamo in mente molte cose, l'Università dal canto suo provvederà ad aiutarci a svilupparle. Comtainer crediamo sia uno strumento molto efficace per la conoscenza più approfondita delle risorse di cui è dotata la Capitanata, mi piace molto la definizione di cantiere delle idee perché la struttura è libera da qualsiasi vincolo e da qualsiasi condizionamento. Insomma, starà solo a noi saperla sfruttare per le sue reali potenzialità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento