Trasporti: una proposta al Cotrap per razionalizzare i collegamenti

D'Anelli: "I cittadini del Gargano devono essere parte attiva nella battaglia per evitare la soppressione della Vieste - Peschici -Rodi Garganico - San Giovanni Rotondo"

I cittadini del Gargano, e segnatamente quelli dei comuni interessati dal servizio di trasporto su gomma Vieste – Peschici - Rodi Garganico - San Giovanni Rotondo devono essere parte attiva nella battaglia condotta a favore della difesa di questa tratta, sulla cui esistenza le rappresentanze istituzionali del territorio sono impegnate in modo continuo e costante”. È l’appello lanciato dal presidente della X Commissione consiliare ‘Trasporti e Assetto del Territorio’ di Palazzo Dogana alle comunità garganiche, affinché utilizzino i mezzi pubblici del Cotrap. “Nelle scorse settimane – afferma D’Anellisi sono registrare numerose richieste, sostenute da una sottoscrizione popolare promossa dai lavoratori dei nosocomi del centro sipontino e del capoluogo, per l’attivazione di un collegamento Monte Sant’Angelo – Manfredonia - Foggia".

I costi nella nuova tratta costringerebbero evidentemente il Cotrap a sopprimere altre corse, attraverso una analisi del flusso passeggeri e, dunque, dell’utilizzo del servizio di trasporto. Le analisi effettuate di recente hanno evidenziato uno scarso utilizzo del servizio di collegamento tra Vieste e San Giovanni Rotondo. Una situazione che pone in una condizione di ‘rischio soppressione’ una tratta che, al contrario, riveste una grande importanza, soprattutto perché essa rappresenta l’unica via di comunicazione tra il Gargano e l’ospedale di San Giovanni Rotondo.

L’attività svolta dal consigliere provinciale D’Anelli, tanto nella sua veste di presidente della Commissione consiliare ‘Trasporti’ quanto in quella di sindaco di Rodi Garganico, è stata in queste settimane rivolta ad una interlocuzione con il Cotrap finalizzata a scongiurare il pericolo di soppressione. “Al momento – spiega il sindaco di Rodi Garganico – siamo riusciti ad ottenere una sospensione della decisione. Ma per rendere questo ‘salvataggio’ definitivo abbiamo bisogno della collaborazione delle comunità”.

Proprio ieri la Commissione consiliare di Palazzo Dogana si è occupata della vicenda, giungendo alla formulazione di una proposta che sarà trasmessa nei prossimi giorni al Cotrap. Al fine di fare in modo che l’attivazione di una nuova tratta non comporti la soppressione della Vieste – Peschici - Rodi Garganico - San Giovanni Rotondo si è ipotizzata una migliore razionalizzazione dei collegamenti Cerignola - San Giovanni Rotondo e Mattinata-San Giovanni Rotondo, la cui frequenza non coprirebbe più l’intera settimana.

Il ragionamento da cui siamo partiti – aggiunge D’Anelli – è stato quello della prossimità dei nosocomi. Cerignola, infatti, possiede un suo ospedale mentre Mattinata ha accanto quello di Manfredonia. Pertanto abbiamo deciso di ridimensionare la frequenza di queste corse mantenendo intatta quella della tratta che collega i comuni garganici privi di ospedale a San Giovanni Rotondo”. L’intervento, anche alla luce dei previsione del risparmio economico riveniente dalla razionalizzazione, dovrebbe assicurare il mantenimento in vita di tutti i collegamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa prospettiva però non può bastare – sottolinea il consigliere D’Anelli – Da un lato perché non abbiamo ancora la certezza che la riduzione della frequenze delle corse Cerignola - San Giovanni Rotondo e Mattinata-San Giovanni Rotondo produrrà effettivamente i risparmi economici ipotizzati, e dall’altro perché è comunque necessario che la tratta Vieste - San Giovanni Rotondo sia utilizzata, non soltanto da quanti fruiscono dell’ospedale ma anche da coloro i quali si spostano per motivazioni lavorative. Non possiamo permetterci – conclude D’Anelli – di abbassare lo standard di utilizzo del collegamento sotto i livelli minimi stabiliti dal Cotrap. Altrimenti, nonostante i nostri sforzi ed il nostro impegno nel cercare una soluzione, questo importante e fondamentale collegamento su gomma non potrà che essere cancellato

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento