rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Un super commissario per 'sbloccare' la seconda stazione di Foggia

La seconda stazione di Foggia non era comparsa nell’elenco delle 15 nuovi grandi opere da commissariare, nella terza e ultima fase del procedimento introdotto dal decreto ‘Sblocca cantieri’ nel 2019. Permetterà di risparmiare ulteriori 15 minuti nel tragitto verso la Campania

La commissione Trasporti della Camera ha approvato il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri che individua i commissari straordinari per un elenco di nuovi interventi strutturali. La “lenzuolata” di commissariamenti avviene ai sensi dello ‘Sblocca Cantieri’ e mira alla realizzazione o al completamento di opere caratterizzate da un’elevata complessità progettuale ed esecutiva, che prevedano notevoli procedure tecnico-amministrative e che abbiano un rilevante impatto sul territorio. È il caso della Puglia interessata dal nodo ferroviario Bari-Nord, dal raccordo ferroviario fra la stazione di Brindisi e l’Aeroporto del Salento sotto l’egida del commissario Roberto Pagone; al completamento dell’infrastrutturazione nel porto di Brindisi, a cura di Ugo Patroni Griffi, presidente dell’Autorità portuale del Mar Adriatico Meridionale e del II lotto della Statale 275 Maglie-Santa Maria di Leuca con l’ing. Vincenzo Marzi che sta già portando avanti il I lotto. “Siamo soddisfatti di aver raggiunto questo risultato e siamo certi che i commissari porteranno a termine con solerzia e zelo il proprio compito affinché i pugliesi possano presto coglierne i benefici – hanno dichiarato i deputati Emanuele Scagliusi e Diego De Lorenzis del Movimento 5 Stelle. "Nel parere che ha accompagnato l’approvazione del decreto, abbiamo già individuato i prossimi interventi necessari a migliorare la mobilità in Puglia. Parliamo della stazione ferroviaria di 'Foggia Cervaro' che permetterà di risparmiare ulteriori 15 minuti nel tragitto verso la Campania, di ulteriori lavori all’interno del Porto di Brindisi e della Statale dei Trulli che permetterà di far defluire il traffico dalla Statale 16 per raggiungere la Valle d’Itria da Bari in modo agevole. L’impegno per far sì che l’esempio di buona prassi politico-amministrativa del Ponte di Genova sia emulato anche nella nostra Puglia continua” concludono De Lorenzis e Scagliusi.

Il progetto prevede che la fermata AV ‘Foggia Cervaro’ sarà ubicata al km 4+000 della linea Foggia-Potenza/Napoli, nell’area sud-orientale della città, e consentirà ai treni Av provenienti dalla Puglia e diretti a Napoli e Roma di servire il capoluogo dauno senza effettuare il movimento di regresso obbligatorio nell’attuale stazione ferroviaria di Foggia, con un guadagno nei tempi di percorrenza stimato in 11 minuti, liberando i binari della stazione centrale dal traffico Av.

Sul via libera delle commissioni congiunte Ambiente e Trasporti al parere sullo schema di decreto del presidente del Consiglio per l’individuazione di nuovi interventi infrastrutturali - da realizzarsi in conformità con quanto disposto dallo ‘Sbloccacantieri’, propedeutico all’inserimento della stazione ferroviaria per l’Alta Capacità/Velocità di Foggia tra le opere infrastrutturali da commissariare – così da velocizzarne l’iter di realizzazione – le osservazioni sulla priorità da riservare alla seconda stazione ferroviaria di Foggia, potranno essere considerate e valutate dal Governo nello schema di decreto in dirittura d’arrivo o in un prossimo decreto, sempre relativo a nuove opere da commissariare.

“L’audizione svoltasi nella scorsa settimana del commissario straordinario per l’Alta Capacità/Velocità Bari-Napoli, ing. Roberto Pagone, ha fornito ulteriori rassicurazioni sui tempi di conclusione delle altre procedure in esame. Ci sono quindi tutte le premesse per una svolta tanto attesa, che rappresenterebbe una vittoria della nostra comunità, che come Movimento abbiamo l’onore di rappresentare: un compito che ad ogni livello istituzionale e non, dal Parlamento europeo a quello nazionale e agli enti locali, abbiamo assolto, continuiamo e continueremo ad assolvere con il massimo del nostro impegno, fino all’ultimo giorno di mandato” spiega l’on. Marialuisa Faro di San Nicandro Garganico.

“Avevamo detto che ci saremmo impegnati affinché altre importanti opere infrastrutturali in Puglia potessero avere un commissario straordinario e oggi possiamo annunciare con soddisfazione di aver raggiunto un importante risultato per il banchinamento di Capobianco nel porto di Brindisi, la Statale 172 dei Trulli e la linea ferroviaria Bari-Napoli all’altezza di Foggia” dichiarano i deputati di Forza Italia Mauro D’Attis e Gianluca Rospi. “La Commissione Infrastrutture della Camera ha approvato la nostra proposta allo schema di decreto del presidente del Consiglio. Prevedere la figura del commissario per queste opere significa assicurare la loro realizzazione, riducendo i tempi e la burocrazia: un percorso essenziale, quindi, per proiettare la Puglia verso un percorso di crescita grazie al potenziamento della rete infrastrutturale. Sono opere strategiche, che si aggiungono alla lista delle commissariate già approvate dalla Commissione, come reso noto settimane fa: c’è il lotto della Maglie-Leuca, il nodo ferroviario di Bari-Nord e il raccordo ferroviario dell’aeroporto di Brindisi. Ora aspettiamo il Ministero, a cui compete l’assenso definitivo”.

La seconda stazione di Foggia non era comparsa nell’elenco delle 15 nuovi grandi opere da commissariare, nella terza e ultima fase del procedimento introdotto dal decreto ‘Sblocca cantieri’ nel 2019. “Anche questa volta, incomprensibilmente, non è stata inserita”, aveva fatto rivelare, piccato, il responsabile del Centro Studi Fast Confsal Pasquale Cataneo, che nel corso di una conferenza stampa aveva presentato una serie di proposte di integrazione al 'Documento strategico della mobilità ferroviaria di passeggeri e merci' del ministero che 'salta' la Capitanata in diversi punti. Da lì l'appello a parlamentari e consiglieri regionali: "È un'opera al servizio di tutta la Puglia" aveva dichiarato (continua a leggere).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un super commissario per 'sbloccare' la seconda stazione di Foggia

FoggiaToday è in caricamento