Olio. Mongiello annuncia: "Dal Piano Olivicolo 32 milioni per il triennio 2015-17"

L'onorevole: "Il risultato ottenuto compensa ogni sforzo compiuto a favore dell'olio: prodotto tra i più identitari della nostra cultura e del Made in Italy nel mondo"

Immagine di repertorio

Il Piano Olivicolo Nazionale è, finalmente, uno strumento operativo a disposizione di produttori e trasformatori per avviare le misure strutturali necessarie alla sopravvivenza, oggi, e allo sviluppo, domani, di questa preziosa filiera.

Lo afferma l'on. Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura della Camera, all'esito della riunione che ha approvato l'inserimento dei punti salienti della risoluzione proposta dalla stessa, nel decreto che prevede misure di sostegno in favore dell'agricoltura. "Abbiamo ottenuto dal ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, l'incremento del 60% delle risorse stanziate inizialmente, passate da 20 a 32 milioni per il triennio 2015-17 - spiega Mongiello - Risultato ottenuto grazie al sostegno politico del presidente della Commissione Luca Sani e del capogruppo PD Nicodemo Oliverio, nonché al supporto della struttura tecnica del MiPAAF”.

Continua l’onorevole: “Parlamento e Governo si sono fatti carico delle difficoltà unitariamente denunciate dalle organizzazioni di rappresentanza dei diversi segmenti e hanno deciso di attivare una strategia di rilancio della filiera olivicola fondata sull'intensificazione produttiva, la promozione della qualità e dell'origine, il sostegno alla commercializzazione e la valorizzazione della funzione ambientale e paesaggistica degli uliveti, individuando anche nei frantoi storici importanti presidi culturali e attrattori turistici da tutelare”.

Il fondo del Piano Olivicolo Nazionale sarà aggiuntivo rispetto a quelli previsti dalla Politica Agricola Comunitaria, a partire dai Piani di Sviluppo Rurale, assegnando all'intervento anche un importante significato politico per le regioni meridionali. “La discussione in Commissione è stata lunga e articolata, così come complessa è stata la relazione con il MiPAAF per la ricerca dei fondi aggiuntivi - conclude Colomba Mongiello - ma il risultato ottenuto compensa ogni sforzo compiuto a favore dell'olio: prodotto tra i più identitari della nostra cultura e del Made in Italy nel mondo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento