rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Economia

Felicità all'ex distretto di Foggia per i pacchi viveri di Coldiretti: "In 20 anni mai nessuno aveva pensato a noi"

L'associazione agricola ha donato beni di prima necessità alle famiglie di via Fuiani. Nel mese di gennaio, a beneficiarne erano stati gli abitanti dei container e della palazzina pericolante a Borgo Croci

Coldiretti ha consegnato 15 pacchi alimentari alle famiglie dell'ex distretto militare di via Fuiani a Foggia. L'associazione di categoria si è dimostrata particolarmente sensibile all'Sos lanciato da Giulia Frascolla, leader della battaglia per il diritto alla casa in una città attanagliata dall'emergenza abitativa.

Nel mese di gennaio, l'ufficio di zona di Foggia si era già prodigato per donare viveri agli abitanti della palazzina pericolante della terza traversa di via San Severo, accampati nelle tende, ai baraccati del Campo degli Ulivi e del campo container di via San Severo. Sono i casi considerati più urgenti. L'ex distretto fa acqua da tutte le parti e le famiglie dovranno lasciare presto quell'immobile perché altrimenti il Comune perderà un finanziamento. Ieri hanno manifestato assieme agli abitanti dei 'bassi di Santa Chiara' e della palazzina di Borgo Croci davanti alla Prefettura per sollecitare una soluzione.

"Un aiuto a quegli italiani che soffrono" è la frase emblematica impressa sugli scatoloni che arrivano direttamente da Coldiretti nazionale. All'interno, generi di prima necessità. La crisi acuita dall'emergenza Covid è ancora più nera nelle sacche di povertà costituite da luoghi simbolo del disagio abitativo della città. 

Grate le famiglie: "In 20 anni mai nessuno aveva pensato a noi e consegnato un pacco di viveri, siamo troppo felici".

IMG_202102121628284-2IMG_202102121628281-2IMG_202102121628285-2IMG_202102121628283-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Felicità all'ex distretto di Foggia per i pacchi viveri di Coldiretti: "In 20 anni mai nessuno aveva pensato a noi"

FoggiaToday è in caricamento