rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Economia

Foggianesimo, lamentite e pessimismo non c'entrano: la 'Qualità della Vita' in Capitanata è pessima!

Foggia è la quart'ultima provincia d'Italia secondo Il Sole 24 Ore

Il dato rispetto al quale tutte province del Mezzogiorno d'Italia occupano la colonna a destra della classifica de 'Il Sole 24 Ore' sulla 'Qualità della Vita', dall'81esima all'ultima posizione, non ci deve sollevare minimamente dalla responsabilità - che dobbiamo avvertire e sentire di avere - per la posizione che occupa la nostra provincia: 104esima su 107, come nel 2015 e 2017.

Peraltro, non si commetta l'errore di ritenere che il recupero di due posizioni, dalla penultima alla quart'ultima, sia sufficiente.

E' davvero complicato vedere il bicchiere mezzo pieno. E non è questione di esser pessimisti, né c'entrano il foggianesimo e la lamentite. E' la realtà, nuda e cruda. La Qualità della Vita in provincia di Foggia, checché qualcuno ne dica, resta pessima. 

Tuttavia, non è questo l'anno peggiore: non siamo più ultimi in Italia dal 2011, mentre nel 2010, 2018 e 2021 ci siamo andati vicini. Negli ultimi dieci anni spiccano la 95esima posizione del 2016, la 99esima del 2012 e 2013, il centesimo posto nel 2020. Ci siamo piazzati in terzultima posizione nel 2014 e nel 2019.

Anche quest'anno 'Il Sole 24 Ore' ha fotografato lo stato di salute della città capoluogo e della provincia intera. Dall'indagine del quotidiano economico-politico-finanziario - che ha preso in esame 90 indicatori, quindici per ogni macro-categoria, è emerso un quadro tutt'altro che confortante nonostante il segno più registrato per cinque delle sei complessive.

La Capitanata guadagna infatti cinque posizioni e si attesta all’89esimo posto per ‘Ricchezza e consumi’. E’ in posizione numero 100 per ‘Affari e Lavoro’ (+2) e per ‘Giustizia e Sicurezza’ (+7). Guadagna dieci posizioni (ora è novantesima) per ‘Ambienti e Servizi’, una per ‘Demografia e Società’ (88°).

Per quanto riguarda il parametro ‘Cultura e Tempo Libero’, perde nove posizioni e scende al 103esimo posto.

Nel dettaglio tutti i numeri della Provincia di Foggia

RICCHEZZA E CONSUMI - POSIZIONE 89 (+5)

Reddito di Cittadinanza

Circa 17mila assegni, 28 ogni 1000 abitanti (la media nazionale è di 16), posizione numero 90.

Protesti Levati

Un euro pro capite (1,5 la media), posizione numero 76

Prezzo medio di vendita delle case

1250 euro a mq in zona semicentrale nei capoluoghi (1816,9 la media), posizione numero 72

Riqualificazioni energetiche

26 euro per abitante (55,3 la media nazionale), posizione numero 86

Inflazione prodotti alimentari e bevande non alcoliche

E' del 13% (13,8 la media), posizione numero 29

Popolazione con crediti attivi

41% sul totale dei maggiorenni residenti (45,9 la media), posizione numero 89

Assorbimento del settore residenziale

62 è la percentuale mq compravenduti su mq offerti sul mercato (67,4 la media), posizione numero 66

Inflazione energia, gas e prodotti combustibili

132 in percentuale (137 la media), posizione numero 31

Canoni medi di locazione 

27 è l'incendiza percentuale sul reddito medio dichiarato (100 mq in zona semicentrale nei capoluoghi (32,2 la media), posizione numero 47

Depositi bancari delle famiglie consumatrici

15mila euro pro capite (19,2 la media), posizione numero 85

Pagamenti delle fatture oltre i 30 giorni

13, percentuale delle fatture commerciali ai fornitori (10,1 la media), posizione numero 80

Spesa delle famiglie per il consumo di beni durevoli 

2143 euro all'anno (2.687 la media), posizione numero 80

Valore aggiunto per abitante 

18mila euro a valori correnti (26,1 la media), posizione numero 80

Spazio abitativo

64,7 in mq (superficie media in base ai componenti medi delle famiglie (75,2 la media), posizione numero 90

Reddito medio da pensione di vecchiaia 

18.325 euro all'anno (19.563,7 la media), posizione numero 80

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggianesimo, lamentite e pessimismo non c'entrano: la 'Qualità della Vita' in Capitanata è pessima!

FoggiaToday è in caricamento