Economia

Guida Michelin 2020: nessuna stella per la Capitanata, ma quattro ristoranti si confermano tra i Bib Gourmand

'Le antiche sere' di Lesina, 'La fossa del grano' di San Severo, 'Al Dragone' e 'Il Capriccio' di Vieste, si confermano tra i ristoranti che propongono una piacevole esperienza gastronomica con un menu completo inferiore ai 35 euro

Antonio Ziantoni, premio Michelin giovane chef

Il 25 Novembre 2020 è stata presentata la 66a edizione della Guida Michelin Italia, in occasione della quale sono state annunciate le nuove stelle Michelin. Ha fatto inoltre il suo debutto il nuovo pittogramma dedicato alla sostenibilità – la stella verde – assegnato agli chef che promuovono una cucina più sostenibile.

Tra le 29 le novità stellate che hanno delineato un nuovo firmamento in tredici regioni della penisola, figurano 3 new entry con 2 stelle e 26 novità con una stella, per un totale di 371 ristoranti stellati. Confermati tutti gli 11 ristoranti con 3 stelle. 

L’evento, trasmesso in Live streaming, è stato condotto da Petra Loreggian con la partecipazione di Federica Pellegrini che, in qualità di Ambassador Michelin, ha annunciato i nomi dei 13 chef ai quali è stato assegnato il simbolo della sostenibilità, la “stella” verde .

Sono in totale 10 i ristoranti pugliesi stellati. Il ristorante 'Casa Sgarra' di Trani si aggiunge ai confermati 'Pashà' di Conversano, 'Angelo Sabatelli' di Putignano, 'Già sotto l'arco' di Carovigno, 'Antonella Ricci-Vinod Sookar' di Ceglie Messapica, 'Cielo' di Ostuni, 'Due camini' di Savelletri, 'Quintessenza' di Trani, 'Bros'' di Lecce e 'Casamatta' di Manduria. Spariscono dalla mappa, per chiusura, i ristoranti 'Umami' di Andria e 'Memorie Felix Lo Basso' di Trani. Nessuna traccia della provincia di Foggia, l'unica della Puglia a non vantare ristoranti stellati. 

Sono invece 4 i ristoranti di Capitanata tra i 252 'Bib Gourmand' italiani. 'Le antiche sere' di Lesina, 'La fossa del grano' di San Severo, 'Al Dragone' e 'Il Capriccio' di Vieste, si confermano tra i ristoranti che propongono una piacevole esperienza gastronomica con un menu completo inferiore ai 35 euro, ottenendo la faccina sorridente dell'omino Michelin che si lecca i baffi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida Michelin 2020: nessuna stella per la Capitanata, ma quattro ristoranti si confermano tra i Bib Gourmand

FoggiaToday è in caricamento