Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Locali chiusi in piazzetta e la paura di non riprendersi più. Marco del Sottovento: "Ci stiamo solo indebitando"

La testimonianza di Marco Caputo, titolare del Sottovento di Foggia: "Quando riapriremo dovremmo lavorare al 200% per pagare i debiti pregressi"

 

"Siamo chiusi da 15 giorni e non guadagniamo un euro". Così Marco Caputo, proprietario di uno dei locali della piazzetta di Foggia, il Sottovento di Piazza Duomo: "Difficilmente potevamo fare l'asporto, vendere un filetto o la carne"

E gli aiuti in arrivo dal decreto Ristori, spiega il gestore del locale, "sono del tutto insufficienti". Nel centro storico sono almeno una ventina i locali che si sono visti costretti a chiudere. Ed è alto il timore che in futuro non tutti ce la faranno a riprendersi. "Quando riapriremo dovremmo lavorare al 200% per pagare i debiti pregressi. Ci stiamo solamente reindebitando, lo stesso deve farsi carico delle nostre spese" tuona Marco.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento