Economia

Rabbia e rassegnazione tra i parrucchieri di Foggia: "Speriamo sia l'ultimo sforzo". C'è chi lancia l'allarme abusivi in casa

Da oggi 15 marzo 2021 in provincia di Foggia e in Puglia barbieri, parrucchieri e centri estetici sono chiusi. Per la seconda volta in un anno hanno rimesso gli attrezzi del mestiere al loro posto e abbassato le saracinesche

Rabbia e rassegnazione su tutte, ma anche consapevolezza del drammatico momento epidemiologico che sta attraversando il Paese, in piena terza ondata da Covid-19.

Da questa mattina parrucchieri, barbieri e centri estetisti della provincia di Foggia hanno interrotto le rispettive attività per effetto della nuova colorazione della Regione Puglia, diventata rossa senza passare dall'arancione.

Ieri, domenica 14 marzo, titolari e dipendenti delle attività dei servizi alla persona, sono stati chiamati a fare gli straordinari e a sbrigare urgenze o prenotazioni. Poi hanno rimesso gli attrezzi del mestiere al loro posto e abbassato le saracinesche, per la seconda volta nell'arco di un anno.

C'è chi l'ha presa meno bene di altri colleghi, come ad esempio Giò Forcella Parrucchieri di Corso Giannone. “Dopo averci fatto spendere ulteriori soldi per la riapertura affinché rispettassimo i protocolli di sicurezza, il Governo continua a penalizzare le categorie come la nostra che esattamente dal 18 maggio 2020 ha chiuso le nostre serrande per ben 66 giorni. Nonostante tutto il nostro impegno - quello dei nostri clienti e dei nostri collaboratori che hanno rispettato alla lettera le norme di igiene e sicurezza esattamente - a distanza di un anno ci ritroviamo lo stesso e identico verdetto”

Secondo il titolare dell'attività si tratta di verdetto immeritato, perché - sottolinea - "con perseveranza e impegno abbiamo preservato la salute di tutti". 

Giò Forcella lancia l'allarme abusivi in casa e il rischio contagio: “Vedremo cosa cambierà, so soltanto che le persone oneste e rispettose continueranno sempre ad essere penalizzate grazie ai disonesti”.

Stanchi e amareggiati per l'ennesimo lockdown anche dalle parti di via Danimarca. "Ci risiamo, era nell'aria, abbiamo sperato fino alla fine ma troppo prevedibile questa ennesima chiusura. Si torna a vivere momenti delicati, pesantemente colpiti lo scorso anno da una chiusura di quasi tre mesi, stanchi e amareggiati per l'ennesimo lockdown riponiamo i nostri attrezzi sul cuore ma solo per ora" il post su Facebook di Therorems Hair Parrucchieri.

“Anche nei momenti più difficili trova sempre la forza di sorridere alla vita e lei ti sorriderà. Arrivederci a tutte”, scrive Styleaert parrucchieri di via Trieste,

“Ci viene chiesto l'ennesimo sforzo e non possiamo far altro che sperare che sia l'ultimo” l'augurio di Parrucchiere Angelo di viale I Maggio.

Si affida al parere degli esperti 'Hair Chic Barber Shop di via Giacomo Matteotti: “Fortunatamente a differenza di altre categorie molto più penalizzate della nostra siamo riusciti a lavorare diversi mesi, adottando tutte le norme di sicurezza fornite dalla Regione. Adesso abbiamo il compito di rispettare il parere degli esperti. Ringraziamo tutti i clienti per la collaborazione e la solidarietà ricevuta in questo periodo difficile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rabbia e rassegnazione tra i parrucchieri di Foggia: "Speriamo sia l'ultimo sforzo". C'è chi lancia l'allarme abusivi in casa

FoggiaToday è in caricamento