Facoltà d’ingegneria, Miranda AQV: “Si aprono spiragli”

Il presidente dell’associazione Qualità della Vita: “Ancora una volta la mobilitazione collettiva sta cercando si ridare dignità al nostro territorio”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“E’ a mio parere un primo traguardo, seppur minimo, quello raggiunto con la proposta avanzata da Assindustria di offrire la sede della Formedil per la prosecuzione dei corsi della facoltà di ingegneria".

Così il presidente dell’Associazione Qualità della Vita, Miranda – La nostra associazione non è rimasta sorda a quel grido d’aiuto lanciato dagli studenti foggiani allarmati per la possibile chiusura a causa della mancanza di spazi in cui proseguire l’attività didattica. L’AQV da tempo ha chiesto che si facesse luce sulla questione, intervenendo a mezzo stampa e fornendo così un supporto morale agli oltre 750 studenti iscritti alla sede staccata del Politecnico di Bari.

Non è minimamente pensabile, tantomeno condivisibile, che un problema legato all’assenza di strutture idonee possa decretare la fine di una realtà importante, per numero di studenti e per la qualità dell’offerta formativa, e di un polo d’interesse cruciale per la nostra città, come la facoltà d’ingegneria!

Dal tavolo tecnico, che ha chiamato a rapporto il Rettore Costantino, il presidente della provincia di Foggia, Pepe, oltre a quelli di Assindustria Foggia, Camera di Commercio, Consorzio delle Università di Capitanata e Provveditorato agli studi di Foggia, è emersa, in sostanza, oltre all’ipotesi più accreditata di trasferire i corsi della sede di ingegneria di Foggia presso la Formedil, al vaglio del Rettore, la ferma volontà di preservare e difendere con orgoglio quest’importante contenitore formativo che con tutta certezza sarà determinante per un forte sviluppo culturale ed economico del nostro territorio. La sensibilizzazione e l’unione tra studenti, associazioni come la nostra e amministratori, ha dimostrato ancora una volta che davvero l’unione fa la forza, e così dovrebbe essere per tante altre questioni che ci attanagliano e impediscono alla nostra città di elevarsi e raggiungere quel riscatto tanto auspicato!

Con questa possibile soluzione messa in cantiere pare che il rischio di assistere ad un impoverimento dal punto di vista culturale e manageriale, e ad una sicura fuga dei cervelli dalla terra di Capitanata, voglia essere scongiurato. Anche perché la futura sede è stata analizzata attentamente e pare che gli spazi siano assolutamente idonei, soprattutto rispetto agli scantinati dell’Altamura ove era stata relegata finora, in più il Comune, in base agli altri accordi presi, si è mostrato disponibile ad aumentare le corse dei mezzi pubblici dalla stazione verso la Formedil, così da rendere ancor più agevole il raggiungimento della struttura.

L’Associazione Qualità della Vita – conclude Miranda – continuerà a seguire da vicino la questione e fare tutto ciò che è nelle sue possibilità affinché il progetto vada in porto e la nostra città aggiunga un nuovo tassello verso la costruzione di una crescita futura”.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento