menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centri commerciali chiusi la domenica, sindacati preoccupati "da provvedimento a macchia di leopardo": "Tutti o nessuno"

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs d'accordo sull'ordinanza emessa dal sindaco Landella, ma esprimono perplessità sulla chiusura dei soli centri commerciali: "La chiusura totale garantirebbe minori possibilità di contagio"

A causa della forte diffusione del coronavirus nell'area del capoluogo dauno, il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha disposto, con un’ordinanza, l’obbligo, da domani 25 settembre, di indossare sempre la mascherina all’aperto senza vincoli di orario. Da domenica 27 settembre, inoltre, l’ordinanza stabilisce anche la chiusura al pubblico, nelle giornate domenicali e festive, dei centri commerciali Mongolfiera e GrandApulia.

L’ordinanza è divenuta necessaria dopo il diffondersi, in maniera preoccupante, dei casi positivi. Filcams Cgil Foggia, per voce della Segretaria Angela Villani, Fisascat Cisl Foggia con il Segretario Angelo Sgobbo e Uiltucs Foggia con il Segretario Elio Dota, concordano con l'opportunità del provvedimento perché tutto deve essere fatto per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori, delle lavoratrici e dalla cittadinanza. Esprimono qualche perplessità sul fatto che si sia disposta la chiusura solo dei centri commerciali suddetti e non degli altri punti vendita particolarmente del settore alimentare. I sindacati hanno raccolto le rimostranze degli esercizi commerciali operanti nelle gallerie di Mongolfiera e GrandApulia che potrebbero essere danneggiati, dal punto di vista degli incassi e del volume di affari, da chiusure a macchia di leopardo e non generalizzate. C'è anche viva preoccupazione per le ripercussioni in campo occupazionale che i mancati introiti potrebbero generare. I segretari concludono osservando che una chiusura totale, nelle domeniche e nei festivi, da sempre auspicata dalle organizzazioni dei lavoratori, garantirebbe minori possibilità di contagio da coronavirus per i/le dipendenti e per l'intera popolazione. Ci si augura che le Istituzioni collaborino per l'azzeramento delle disparità tra operatori commerciali e per la tutela dei lavoratori di tutti i punti vendita della città di Foggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento