Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia Centro - Piazza Giordano / Corso Pietro Giannone

LETTORI – “Cercavo lavoro a Foggia, ma mi hanno chiesto 25 euro”

Alla ragazza sarebbero stati chiesti 25 euro come quota d'iscrizione all'agenzia, la partecipazione gratuita a un corso di formazione e la promessa di un colloquio con l'azienda

Ci tenevo a raccontarvi questo episodio per portarlo a conoscenza di tante persone e metterle in guardia dal rischio di cadere in una trappola.

Dunque, verso gli inizi di settembre è stato pubblicato su “Bacheca Foggia”, nella sezione lavoro, l'annuncio di una fantomatica azienda operante nel settore GDO che ricercava addetti vendita e cassieri.

Ho preso appuntamento per fare un colloquio, poi fissato alle ore 15.30 del 14 settembre in un noto Hotel del capoluogo dauno.

Quel giorno però sono stata rimbalzata in Corso Giannone, alla fine della strada, in un portone del settimo piano di un palazzo.

Quando mi sono presentata, ho notato un uomo con il walky talky e con un talloncino che staccava bigliettini numerici. C’erano 200 persone prima di me.

Dopo due ore di attesa è arrivato il mio turno. Siamo entrati in gruppi da quattro e ci hanno fatto salire in un ufficio dove c'erano almeno una ventina di persone a fare i colloqui con una sola selezionatrice.

Ho consegnato il curriculum, ma non ho idea con quale criterio lei potesse ricordarsi di me, come del resto degli altri.

Nonostante i miei dubbi, la selezionatrice mi ha contattata telefonicamente ieri sera dicendomi che il mio curriculum era idoneo per essere inoltrato all'azienda, che poi avrebbe proceduto a organizzare un colloquio diretto.

La signorina, però, mi ha proposto un corso di formazione completamente gratuito per completare il mio curriculum (che a fine settembre sarebbe stato inoltrato all’azienda).

La cosa strana è che mi è stato chiesto di versare un contributo di 25 euro come quota d'iscrizione presso l'agenzia. A quel punto mi sono chiesta: esistono agenzie che ti chiedono soldi per iscriverti? Il lavoro di selezione del personale non dovrebbe esser corrisposto dalle aziende?

Ho fatto le mie ricerche su internet ed è venuto fuori che non sono altro che dei truffatori che approfittano della gente disperata come me in cerca di lavoro e che non esiste nessuna vera azienda dietro di loro. Nessuno ha mai trovato lavoro tramite questi loro metodi.

Mi sento presa in giro e mi chiedo chissà quante persone hanno creduto a questa iniziativa pensando che al massimo per provarci sono solo 25 euro persi.

Il corso di "formazione" sii terrà presso lo stesso ufficio sabato 22 dalle 15 alle 17. Cercando su internet questi non hanno un sito o una sede fisica perchè i loro recapiti sono legati ad un semplice negozio che vende prodotti informatici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTORI – “Cercavo lavoro a Foggia, ma mi hanno chiesto 25 euro”

FoggiaToday è in caricamento