Lunedì, 27 Settembre 2021
Economia San Marco in Lamis

Il Gargano sede internazionale di un centro studi di Geopolitica. Il prof. Korinman: "Facciamo venire qui il mondo e non il contrario"

Il prof. Michel Korinman ha trasferito la sede della rivista europea di geopolitica a San Marco in Lamis. Con Sacha De Giovanni sta lavorando all'istituzione del centro studi internazionale di geopolitica con sede nella stessa città dei due conventi

Galeotto fu un convegno a Borgo Celano e una lectio magistralis sull’ambiente. Da quel giorno, prima ancora che la pandemia fermasse il mondo, il prof. Michel Korinman, direttore di Outre-terre, ha aperto una finestra sulla Montagna del Sole. 

Il primo passo è stato quello di trasferire la sede della rivista europea di geopolitica a San Marco in Lamis e la stampa dei prossimi numeri ad un'azienda del posto. Continueranno a collaborare accademici internazionali di rilievo, ambasciatori e forze armate. Dal prossimo numero ci sarà la doppia versione in formato digitale e cartaceo. 

Che il Gargano e più nello specifico i comuni attraversati dalla via Francigena rappresentino un incrocio di culture e di religioni, non è un mistero. Fa però un certo effetto sapere che una personalità del calibro del prof. Korinman - professore emerito all’Università di Parigi-Sorbona - abbia pensato di mettere il promontorio al centro della geopolitca internazionale, spingendosi oltre e riflettendo sull’opportunità di istituire un centro studi internazionali, un osservatorio che terrà dentro questioni e argomenti importanti quali le religioni, la sicurezza internazionale, l’ambiente e la sostenibilità.

Michel Korinman, affiancato in questa suggestiva sfida dal prof. Sacha De Giovanni, sostiene che il Gargano sia un posto bellissimo: “La diversità è eccezionale, la popolazione è geniale, il mix di estrema modernità e tradizione.è straordinario”.

Ed è qui che ha deciso di investire le sue conoscenze, che tradotto vuol dire formazione e divulgazione nell’ambito della geopolitica italiana e internazionale attraverso una collaborazione costante con i paesi del mondo. Questi i punti nevralgici "dell'impresa" che vedrà l'adesione del comune di San Marco in Lamis, di partner istituzionali, enti e associazioni del territorio.

Korinman non si sbilancia, ma è facile intuire come la città che ha dato i natali al poeta dei due mondi Joseph Tusiani, dovrà prepararsi ad accogliere ambasciatori, accademici, intellettuali e studiosi: “Facciamo esattamente il contrario, facciamo venire il mondo da noi” ironizza il professore di Bordeaux a Foggiatoday.

Ne beneficerà il territorio in termini economici, turismo e d'immagine. Qui si formeranno gli esperti di geopolitica e relazioni internazionali attraverso master e corsi di laurea.

Non c’è nulla di ufficiale ma le condizioni per portare a compimento l'operazione ci sono tutte: la volontà dell’amministrazione comunale di voler puntare sul centro studi internazionali di geopolitca, l’esperienza del professore di Bordeaux al servizio del territorio e il lavoro del prof. Sacha De Giovanni, che ormai va avanti da molti mesi e che ne assumerà la direzione. "Qui avremo tante cose da fare". Parola del prof. Korinman.

Korinman e De Giovanni-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gargano sede internazionale di un centro studi di Geopolitica. Il prof. Korinman: "Facciamo venire qui il mondo e non il contrario"

FoggiaToday è in caricamento