Economia

Centro Diurno, si chiude la vertenza dei lavoratori: saranno assunti dalla Cooperativa subentrante

La trattativa ha portato all’assorbimento del personale riveniente dal precedente appalto (sette operatori) da parte della nuova subentrante Cooperativa

Si chiude con un lieto fine la vertenza dei lavoratori del centro Diurno Socio-educativo e riabilitativo di viale Candelaro, in seguito all’incontro tenutosi presso la sede della Provincia, alla presenza del Dott. Cappucci Salvatore in qualità di Presidente, il quale ha svolto il proprio ruolo di mediazione in modo costruttivo e soddisfacente per tutte le parti interessate.

Malgrado il capitolato di appalto predisposto dalla stazione appaltante, non prevedesse la c.d clausola sociale, che garantisce il mantenimento dei livelli occupazionali al nuovo gestore affidatario del servizio, la trattativa ha portato all’assorbimento del personale riveniente dal precedente appalto (sette operatori) da parte della nuova subentrante Cooperativa. Per quanto riguarda la restante parte di personale (tre operatrici), si è resa disponibile l’assunzione con la Cooperativa cessionaria.

Ciò è stato possibile in quanto, dopo vari incontri e mediazioni effettuate presso la Prefettura, Assessorato alle Politiche Sociali e non ultimo per meno importanza presso la Provincia di Foggia, si è addivenuti ad un accordo sindacale che ha messo insieme la tenuta dei livelli occupazionali ed il rispetto del progetto da parte dell’affidatario del servizio.

Soddisfatta la Fp CGIL di Foggia, che “non può esimersi dal prendere atto della disponibilità del Sindaco di Foggia, l’Assessore e Vice Sindaco, il Dirigente e l’Assistente alle politiche sociali, il Presidente del Consorzio Opus, il Presidente della Coop. Sanità Più, nell’essersi adoperati tutti per il buon esito della vertenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro Diurno, si chiude la vertenza dei lavoratori: saranno assunti dalla Cooperativa subentrante

FoggiaToday è in caricamento