Anziani non più soli a Carapelle: inaugurato il Centro diurno dedicato a 'Ngleis', il nonno benvoluto da tutti

Il Centro diurno per anziani è una struttura che offre vari servizi di natura socio-assistenziale alle persone della terza età. Sarà gestito dalla Cooperativa Apulia

Carapelle ha finalmente il suo Centro Diurno per Anziani. È stato inaugurato ieri ed intitolato a Michele Santeramo detto “Ngleis”, un noto anziano di Carapelle benvoluto da tutti e considerato il ‘nonno’ dei carapellesi.

Il Centro diurno per anziani è una struttura che offre vari servizi di natura socio-assistenziale alle persone della terza età. Ha la finalità di essere un punto d’incontro, di aggregazione e sono un utile strumento di integrazione sociale e di serenità.
Grazie al sindaco Umberto Di Michele, il Comune di Carapelle ha potuto inaugurare una struttura importantissima per il paese. 

Al taglio del nastro, presenti Rino Pezzano, presidente dell’ambito territoriale del Piano Sociale di Zona, il Comune di Ascoli Satriano con l'assessore Rosa Radogna, tutti gli amministratori comunali di Carapelle, il parroco Don Claudio Barbone, che ha benedetto il centro, le autorità civili, le associazioni locali (Avis, Associazione Nazionale Carabinieri, Proloco, UniTre e Voce Nostra) e numerosi anziani del paese.

Il centro è gestito dalla Cooperativa Apulia e la sua presidentessa Rosa Colucci. Si occuperà di mettere in sinergia l’esperienza dell’anziano e la voglia di fare del giovane, per una serie di servizi utili al territorio, con una particolare attenzione alla propria città. A Carapelle è stata portata un’ambulanza, che resterà a disposizione in modo stabile del Centro Diurno e dei volontari, utile a tutti i servizi socio-sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Terribile incidente a Poggio Imperiale: scontro in A14, muore bimbo di 3 anni, due feriti gravi

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

  • "Venite, c'è un tipo sospetto in viale Ofanto": cittadino lo segnala al 113, polizia arriva e 'acciuffa' truffatore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento