rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia Accadia

Dipendenti trasferiti ad altre sedi, non c'è pace per i centri per l'impiego della Capitanata

A lanciare ancora una volta l’allarme sul tema è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Giannicola De Leonardis

“Emiliano e Leo continuano a giocare coi centri per l’impiego della Capitanata. Siamo passati dalla chiusura degli sportelli in alcuni Comuni del Gargano, dei Monti Dauni e del Basso Tavoliere, come avevamo denunciato a gennaio, al trasferimento di sei dipendenti di Accadia, Carpino, Ischitella, Lesina, Stornara e Stornarella ad altre sedi”. Il trasferimento avverrà nella giornata di lunedì 15 maggio. 

A lanciare ancora una volta l’allarme sul tema è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Giannicola De Leonardis, che prosegue: “Sono le politiche del lavoro a dover essere attive. In questo caso, purtroppo, è solo il governo Emiliano ad essere attivo nello spostare pedine anziché impegnarsi a dare risposte ad un territorio, quello della provincia di Foggia, che ha invece bisogno di presidi attivi e di personale messo nelle condizioni di poter lavorare serenamente in un ambito decisamente delicato".

"In taluni casi – prosegue De Leonardis - gli uffici sono stati addirittura oggetto di interventi propedeutici a garantire la sicurezza sul luogo di lavoro. Luoghi che oggi vengono depotenziati, a ulteriore dimostrazione dell’ennesimo tentativo di desertificazione del territorio da parte Emiliano il quale, inoltre, non si cura minimamente di garantire anche alla Capitanata quelle opportunità di investimenti imprenditoriali che invece prosperano nel barese e nel Salento”, conclude De Leonardis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti trasferiti ad altre sedi, non c'è pace per i centri per l'impiego della Capitanata

FoggiaToday è in caricamento