Domenica, 14 Luglio 2024
Economia Eleonora De Giorgi

Lavoro, 903 profili richiesti nel secondo semestre del 2022: oltre 4200 curricula inviati ai Centri per l'impiego

Pubblicati i dati relativi all’incrocio domanda-offerta di lavoro a Foggia e in provincia, nel periodo che va da giugno a dicembre 2022

Sono in costante aumento le imprese della provincia di Foggia alla ricerca di nuove figure professionali che si affidano ai servizi pubblici per l’impiego. Lo dimostrano i primi dati del servizio di Incrocio Domanda-Offerta di lavoro erogato dai Centri per l’Impiego della Capitanata.

Nel periodo che va da giugno a dicembre 2022 sono stati pubblicati sul portale Lavoro per te della Regione Puglia ben 325 annunci di lavoro per un totale di 903 profili professionali richiesti nella sola provincia di Foggia. L’Incrocio Domanda-Offerta (Ido) è uno dei servizi che l’Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro, Arpal Puglia, offre attraverso i Centri per l’Impiego (Cpi) presenti sul territorio pugliese alle imprese che sono alla ricerca di personale.

Dopo la compilazione da parte dell’azienda del modulo di richiesta di personale, l’annuncio viene pubblicato sul sito regionale Lavoro per Te – Puglia, dove l’utente può candidarsi autonomamente allegando il proprio curriculum vitae. La diffusione delle offerte di lavoro è garantita anche mediante le bacheche presenti nei Cpi, dai report bisettimanali inviati alla stampa locale e attraverso la pagina Facebook ‘Centri Impiego Foggia e provincia’, che permette di raggiungere un’ampia fascia di utenti soprattutto nella fascia di età tra i 30 e i 50 anni.

Nel territorio della Capitanata sono stati 325 gli annunci di lavoro pubblicati dai 7 Centri per l’Impiego presenti nella provincia: Foggia, Ascoli Satriano, Cerignola, Lucera, Manfredonia, San Severo, Vico del Gargano. Analizzando gli annunci di lavoro, è emerso come il settore con maggiore richiesta sia stato il manifatturiero con il 43% di annunci. Di poco inferiore è la percentuale registrata dal settore dei servizi con il 40% e, infine, il settore primario con il 17% nonostante la vocazione agricola del territorio.

Il 64% delle offerte di lavoro prevedeva contratti di lavoro a tempo determinato, il 16% contratti misti (tra determinato e indeterminato), il 12% a tempo indeterminato, il 7% assunzione mediante tirocinio e solo l’1% mediante contratti di apprendistato.

Efficace si è rivelata l'azione di divulgazione delle offerte di lavoro. Nel secondo semestre del 2022, infatti, sono pervenuti 4232 curricula (una media di 17 al giorno) dei quali ben 3438 sono stati trasmessi dagli operatori dei Cpi della provincia di Foggia alle aziende richiedenti personale, andando a escludere solo quei profili privi di attinenza con la richiesta.

“I dati presentati ci confermano che la strada intrapresa è quella giusta – ha dichiarato la Dirigente U.O. Coordinamento Servizi per l’Impiego Foggia e Bat, dott.ssa Eleonora De Giorgi - possiamo affermare di aver chiuso il 2022 con il raggiungimento di importanti traguardi, a beneficio dell’intera comunità. Grazie all’immissione in ruolo di nuovi operatori, che hanno affiancato le storiche risorse presenti nei Cpi, sono state poste le basi per dare una nuova centralità ai Centri per l’Impiego del territorio. Siamo riusciti ad instaurare nuove sinergie con il tessuto produttivo regionale, enti formativi ed enti locali e ci auspichiamo che la strada intrapresa possa contribuire a migliorare il mercato del lavoro locale offrendo ai cittadini e alle imprese servizi di qualità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, 903 profili richiesti nel secondo semestre del 2022: oltre 4200 curricula inviati ai Centri per l'impiego
FoggiaToday è in caricamento