Obbligatoria l’iscrizione al censimento dei pescatori dilettanti

Chi non lo fa rischia una sanzione amministrativa fino a 2mila euro. Ci si può iscrivere alla capitaneria di poro o sul sito del ministero Galan

Guai in vista per i pescatori dilettanti che non si metteranno in regola. Con l’arrivo della stagione estiva, complice la crisi del comparto pesca di bianchetto e rossetto, i pescatori dilettanti potrebbero incorrere in una sanzione qualora non si iscrivessero al censimento dei pescatori dilettanti del ministero delle politiche agricole e forestali.

A ciascuno verrà rilasciato un attestato. Per essere inclusi nell’elenco bisognerà iscriversi in capitaneria di porto o direttamente dal sito del ministero e partecipare al censimento dei pescatori, voluto dall’ex ministro Giancarlo Galan, indicando, oltre alle proprie generalità, anche le attrezzature utilizzate e le regioni in cui si va a pesca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se la guardia costiera dovesse fermare un pescatore sprovvisto di certificati, ci saranno altri dieci giorni di tempo per mettersi in regola, altrimenti scatterà la sanzione penale presso la procura competente, con la conseguente possibilità di erogare una sanzione amministrativa fino a 2mila euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

  • Coronavirus: 75 casi in provincia di Foggia, in Puglia sono 301 e tre morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento