menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il catalogo della Asl di Foggia

Il catalogo della Asl di Foggia

L’Asl Fg entra nelle scuole: la ‘Promozione della Salute’ dall’educazione alla consapevolezza

Regione Puglia, ASL Foggia, Ufficio Scolastico Regionale hanno presentato il nuovo catalogo delle proposte progettuali per l’anno scolastico 2017-2018

Una guida per i dirigenti scolastici, utile ad indirizzare l’offerta didattica rivolta agli studenti, uno strumento maestro che annualmente accompagna le scuole pugliesi di ogni ordine e grado lungo percorsi di “benessere e salute”.  È il catalogo delle proposte progettuali per l’anno scolastico 2017-2018, presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso il liceo 'Carolina Poerio' di Foggia.

Realizzato nell’ambito del Piano Strategico Regionale per la Promozione della Salute nelle Scuole, il catalogo è nato dall’azione congiunta posta in essere dall’Assessorato regionale al Welfare e l’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia. Alla sua elaborazione ha partecipato, per il sesto anno consecutivo, il G.I.A. (Gruppo Interdisciplinare Aziendale), costituito da referenti della ASL Foggia e dell’Ufficio Scolastico provinciale.

“La promozione della salute – ha introdotto il direttore generale della Asl Foggia, Vito Piazzolla – così come la cultura al rispetto, parte dalle scuole. Iniziative come questa sono, infatti, il viatico per il rispetto delle persone e il rispetto che ognuno deve avere per sé. I percorsi che avviamo nelle scuole servono a creare, proprio in base a tale principio, più salute e benessere e meno sanità”.

Il catalogo presenta al suo interno una sezione contenente le proposte di intervento a carattere regionale suddivise per aree tematiche ed il ventaglio completo delle proposte provinciali che tengono conto delle specifiche peculiarità locali. Le progettualità, che partono da una rilevazione del fabbisogno manifestato dalla scuola e dall’analisi dei dati epidemiologici evidenzianti lo stato di salute della popolazione, affrontano le problematiche più largamente diffuse: dalla lotta al tabagismo alla prevenzione degli incidenti stradali, dalla sicurezza sui luoghi di lavoro alla promozione di una corretta alimentazione.

Di grande impatto le progettualità relative alla lotta alle “vecchie” e “nuove” dipendenze (alcol, droghe, telefoni cellulari, internet, videogiochi e gioco d’azzardo), ai rischi connessi alla pratica del tatuaggio e del piercing e quelli inerenti ai pericoli che derivano dall’uso eccessivo del web (ad esempio cyber bullismo e adescamento online).

“Educare alla salute – ha concluso Piazzolla – significa avviare questi percorsi di sensibilizzazione, ma anche assumere responsabilità rispetto ai comportamenti. Significa, considerato che siamo in una scuola, essere buoni maestri e, affermare il valore dell’esempio, diventando modello di riferimento”. Alla presentazione del programma hanno partecipato anche la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Maria A. Episcopo, il Dirigente del Servizio Promozione della Salute Antonio Tommasi, il Coordinatore G.T.I. Regionale Pasquale Pedote, la Dirigente del Liceo “Poerio” Enza Maria Caldarella, il Direttore Sanitario della ASL Foggia Antonio Battista, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione della ASL Foggia Zaccaria Di Taranto ed i componenti del GIA.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento