Terremoto a Casa Sollievo: il direttore generale Crupi verso l'addio, forse già un sostituto

E' in carica dal 2007. Non è chiaro se si tratti di dimissioni volontarie o di disposizioni amministrative

Terremoto a Casa Sollievo della Sofferenza, a San Giovanni Rotondo. Dopo 12 anni sarebbe in procinto di andar via il direttore generale Domenico Crupi. Stando a quanto filtra, non è chiaro se il direttore possa dimettersi volontariamente o su disposizioni amministrative. Ieri riunione dei capi dipartimento e vertice urgente a Roma.  La notizia non è un fulmine a ciel sereno: pare, infatti, che molti 'poteri' già non li avesse più. Diverse le criticità nella gestione all'attenzione del Vaticano.

Crupi è in carica dal 2007. In  realtà già da qualche tempo circola la voce di chi potrebbe sostituirlo a breve termine, pare un sacerdote torinese. Ma si susseguono anche voci di un manager milanese. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Eventi

    VIDEO | Kragl fa gol con la Macari: ecco il "sì" tra Oliver ed Alessia nella Foggia dei due nuovi sposi

  • Cronaca

    Una città intera chiede 'Giustizia per Donato", un ragazzo "buono e sempre sorridente". La madre: "Non meritavi questo"

  • Salute

    Morta a soli sette mesi: porta il suo nome l'Astrorisonanza, il mondo magico per i bambini dei Riuniti di Foggia

  • Cronaca

    Violenza inaudita a Stornara: aggredisce ragazza a morsi, le stacca parte del labbro e le procura gravi lesioni al volto

I più letti della settimana

  • Arrestati i 'fannulloni' dell'ospedale di San Severo: c'è anche un primario, andavano al bar o al mare invece di lavorare

  • Furbetti e assenteisti, arrestati noto primario e dipendenti. La Asl di Foggia: "Sarà dato corso ai licenziamenti"

  • Tutto sul finocchio: proprietà, controindicazioni e usi in cucina

  • Assenteismo, blitz nelle strutture dell'Asl: otto arresti della guardia di finanza, sospeso un dirigente

  • Vasta operazione anticrimine dei carabinieri su San Severo: alba di perquisizioni e sequestri

  • Scandalo in ospedale, assenze non giustificate e "forzature" del sistema informatico: ecco i motivi dell'arresto di Pennacchia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento