Sul Gargano nasce 'La Casa dei Cavalli', la proposta turistica di Giovanna per gli amanti degli animali e del trekking

In linea con il crescente e diffuso bisogno di “staccare la spina”, i trekking a cavallo sono una formula sempre più apprezzata. Nel Gargano, in Puglia, tra il Mar Adriatico e le colline dell’entroterra, ecco la proposta firmata JoinBed

Giovanna De Cato

Organizzare un break nella campagna pugliese, all’interno dello straordinario scenario del Parco Nazionale del Gargano, alla ricerca di un’esperienza che metta al centro la natura e il rapporto tra l’uomo e gli animali. Con l’opportunità di organizzare trekking (a piedi oppure in sella), guidati per osservare da vicino i cavalli che vivono allo stato brado e le mucche podoliche – una specie tipica del territorio pugliese – libere di pascolare per la campagna dell’entroterra garganico. Il tutto avendo come base una struttura che sorge a pochissimi chilometri dalle coste del Mar Adriatico e dai laghi di Lesina e Varano

È la proposta della Casa dei cavalli allo stato brado diretta da Giovanna De Cato, la casa che sorge a San Nicandro Garganico, nata per accogliere i viaggiatori italiani e stranieri con l’obiettivo di condividere la passione (e il rispetto) per gli animali. Un punto d’incontro, dove i ritmi del quotidiano, scanditi dall’alternanza tra luce e ombra, giorno e notte, nel rispetto dei bioritmi umani, per assaggiare un’esperienza unica nel suo genere.

La Casa dei cavalli allo stato brado - che fa parte del network JoinBed, la start-up italiana che offre un’esperienza di viaggio rivoluzionaria – punta a valorizzare tutti questi elementi citati.

«Ho scelto di vivere in campagna perché amo questo stile di vita, che mi dà modo di arricchirmi ogni giorno. Una scelta che mi ha premiata: vedo negli occhi degli ospiti curiosità, gioia, serenità – racconta Giovanna De Cato –. In questo lembo di Gargano basta fare una passeggiata per ammirare le mucche podoliche al pascolo allo stato semi-brado, animali che vivono in serenità, mangiando solo l’erba dei prati e non venendo chiusi in stalla nemmeno in inverno. Centrale nella mia proposta è anche il cavallo: qui nella mia casa ne ho allevati alcuni che metto a disposizione dei miei ospiti per il trekking nelle campagne, corsi di equitazione, oppure per un approccio fatto di conoscenza e rispetto che è particolarmente apprezzato dalle famiglie e dai bambini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento