menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il prototipo di Acquasuites

Il prototipo di Acquasuites

Porti di Puglia "battezza" a Rodi il prototipo di Acquasuites: ecco la casa-barca dai comfort a '4 stelle'

Le prove di stabilità sono state effettuate nelle acque ferme del Porto Turistico di Rodi Garganico. La suite galleggiante è ideata da Giancarlo Vigilante. A marzo prenderà il via la standardizzazione della produzione in serie

A vederla in acqua viene da chiedersi se siamo di fronte a nuovi Diogene o più semplicemente alla rete dei porti pugliesi che si organizza e compie i primi passi. 

È sceso in acqua ieri il prototipo  di Acquasuites, casa-barca di ideazione e progettazione garganica che fa intravedere la nuova rotta dei 'Porti di Puglia' di Assonautica. Si tratta di una vera e propria barca con sopra una stanza di albergo a 4 stelle. Scafo a catamarano - due carene parallele - da 3 metri x 8, design accattivante, pareti e tetto super coibentati, una stanza da 17 metri quadrati di calpestio con veranda da 6 mq ed accessori tipici di un albergo di lusso. 

La nuova suite galleggiante di Giancarlo Vigilante stacca di netto tutti gli avversari e promette di diventare la protagonista indiscussa della frontiera del turismo esperienziale. "Ne stiamo costruendo 5. Pensiamo alla rete dei porti pugliesi di Assonautica quale trampolino di lancio sul mercato e vorremmo essere in grado di rispondere ad un turismo sempre più esigente: una suite in porto, in spiaggia e in mare con una buona navigabilità", afferma il team manager della nuova società Floating & Resort srls".

"Il progetto nasce anche grazie alla disponibilità di Assonautica e di Marino Masiero che fin da settembre scorso ha appoggiato l'idea con forza - garantendoci tra l'altro spazi acquei ed accordi commerciali molto vantaggiosi - e lasciando intuire un importante sbocco dell'iniziativa che è rappresentato dalla nascente rete dei porti pugliesi: un albergo galleggiante diffuso sulle coste della Puglia  è una visione che condividiamo dalle prime battute di questa sfida". 

"La vera novità della suite di Vigilante - afferma Masiero - è la classificazione del catamarano, che con 2,5 tonnellate di peso del solo scafo e due motori da 20 hp permette di affrontare il mare in condizioni agitate in tutta sicurezza, al contrario delle iniziative simili e concorrenti nelle quali la navigazione è stata relegata alla sola teoria. Al sud abbiamo porti semivuoti, sono anni che parliamo di nuove forme di valorizzazione delle nostre coste e questo è il vero strumento per farlo: chi non vorrebbe passare almeno una notte in una stanza di albergo di lusso sull'acqua?" conclude.

"Le prove di stabilità della nuova nata sulle acque ferme del Porto Turistico di Rodi Garganico di ieri sono ottime. La prossima settimana vedremo quelle in mare mosso", interviene Giancarlo Vigilante "mentre nei prossimi mesi struttureremo la rete da qui fino a Gallipoli, ma grazie al partner istituzionale Assonautuca Venezia abbiamo già messo i 'ferri in acqua' per una prima pattuglia di suites in Laguna Veneta ed una seconda in Sardegna" conclude.

Per Acquasuites, nuovo mezzo del 'Turismo costiero italiano' sostenuto da Assonautica Venezia ed Assonautica Gargano, non è necessaria la patente nautica. E' una struttura dotata di tutti i comfort: aria condizionata, domotica processata da Alexia, doccia idromassaggio e cromoterapia solo per citarne alcuni. L'iniziativa, vista la notevole qualità ed affidabilità del prototipo, sembra essere una di quelle destinate a percorrere la strada del rilancio del lavoro e dell'immagine del sud, troppo spesso segno di pregiudizio e sfiducia. Nel mese di marzo prenderà il via la standardizzazione della produzione in serie. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento