Il Parco del Gargano ottiene la Carta Europea per il Turismo Sostenibile

Con la CETS, valida per i prossimi cinque anni, il Parco Nazionale del Gargano entra nella lista dei 16 parchi nazionali italiani insigniti di tale riconoscimento

Un'immagine del Gargano

Dopo il riconoscimento Unesco per le faggete vetuste della Foresta Umbra arriva anche la Carta Europea per il Turismo Sostenibile, il più importante riconoscimento per il turismo di natura nelle aree protette europee. Il conferimento della CETS al Parco Nazionale del Gargano è stato deciso all'unanimità dal comitato di valutazione di Europarc Federation, a seguito del lavoro svolto e della verifica ufficiale avvenuta a marzo scorso, quando gli ispettori di Europarc (che con Federparchi ha coordinato il processo di candidatura) furono impegnati in un tour di tre giorni su Gargano, di cui hanno apprezzato le risorse ambientali e culturali. Risorse che questo riconoscimento mira a preservare con un turismo sostenibile.

Con la CETS, valida per i prossimi cinque anni, il Parco Nazionale del Gargano entra nella lista dei 16 parchi nazionali italiani insigniti di tale riconoscimento. Il comitato di valutazione, in una lettera ufficiale, si è congratulato con l'ente per il forte coinvolgimento di una grande varietà di partner privati e per un piano d'azione incentrato fortemente sull'offerta turistica. La cerimonia di conferimento della Carta Europea del Turismo Sostenibile si svolgerà il prossimo 7 dicembre a Bruxelles, presso la sede del Parlamento Europeo.

Le dichiarazioni di Claudio Costanzucci, vicepresidente del Parco

“È un risultato importantissimo per l’Ente e per l’intero Gargano che ripaga di un lungo lavoro cominciato nel 2015 con l’attivazione di laboratori territoriali durante i quali si è discusso di sostenibilità e turismo, raccogliendo idee e proposte di tutti gli operatori coinvolti che da subito hanno dimostrato un grande entusiasmo. Ottenere a distanza di pochi mesi due risultati così importanti, la CETS e il riconoscimento Unesco delle Faggete, ci dà la giusta carica per affrontare nuove sfide. Ringrazio tutto il team dell’Ente, ed in particolar modo il referente CETS dott. Michele Guidato per aver seguito con impegno e dedizione l’iter di candidatura. Il percorso è appena cominciato e nei prossimi cinque anni avremo un gran lavoro da svolgere tutti insieme”.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Ragazze sfruttate e fatte prostituire, le camere in pieno centro a Foggia: in carcere maitresse (nei guai locatori)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento