Emergenza coronavirus, canoni d'affitto da rinegoziare: "Bisogna sostenere gli esercenti in difficoltà"

L'appello di Rosario Cusmai che plaude all'iniziativa dei sindaci di Bitonto e Acquaviva delle Fonti di chiedere la rinegoziazione: "Auspico che anche altri sindaci facciano altrettanto"

“Italia in Comune Puglia plaude all’iniziativa del Sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, condivisa anche dal Sindaco di Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci, di chiedere la rinegoziazione dei canoni d’affitto per i locali commerciali. Auspico che anche altri sindaci pugliesi facciano altrettanto su un tema che, come tanti in questo periodo difficile della storia del nostro Paese, chiede la più ampia convergenza e unione di intenti da parte di tutti le forze politiche”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È quanto afferma il coordinatore regionale di Italia in Comune, Rosario Cusmai, che prosegue: “È importante sostenere anche in questo modo gli esercenti in difficoltà, oltre che attraverso una semplificazione delle procedure di autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico che, in questa fase, non dovrebbe inoltre prevedere costi da sostenere per bar, pub, pizzerie e ristoranti, già gravemente colpiti da circa due mesi di chiusura forzata e con rigide norme di distanziamento sociale da rispettare nel futuro. Nelle scorse ore, Abbaticchio, Sindaco di Bitonto e vice coordinatore nazionale di Italia in Comune, ha inviato una nota ai mediatori immobiliari della Puglia, vista la gravità della situazione commerciale in atto. Non dubito che tutti i Comuni faranno il consentito per mettere riparo, con sgravi fiscali, a questa situazione. Ma sarà una goccia nell’oceano – prosegue Cusmai - Il problema principale sono i costi fissi che, in questo momento, sono elevati in rapporto al mercato. Occorre che tutte le parti in causa (Governo, Regione, Comuni, proprietari immobiliari ed imprenditori) lavorino per un patto di rinegoziazione immediata delle condizioni attuali. E’ necessario – conclude Cusmai – che vi sia un lavoro di squadra affinché tutte le parti in causa giungano ad un accordo nell’interesse di tutti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento